Campionando.it

    Le nostre interviste: JoseManuel Martinez e Pietro Bartoli (Sp.Cecina)

Una delle formazioni più in forma prima dello stop forzato, tra quelle partecipanti ai campionati regionali, è senza dubbio lo Sporting Cecina Giovanissimi.
Con quattro vittorie consecutive la formazione rossoblu è riuscita a risalire la classifica allontanandosi dalla zona calda.
Parliamo di questa squadra con l'esterno Jose Manuel Martinez e il portiere Pietro Bartoli.

Con le quattro vittorie consecutive delle ultime giornate prima dello stop, siete riusciti a togliervi dalla zona retrocessione, cos'è cambiato rispetto alle partite precedenti?
Pietro: Con le 4 vittorie consecutive secondo me siamo riusciti a mettere in campo la vera forza della nostra squadra, cioè il gruppo; in campo nessuno si sentiva migliore e tutti volevamo giocarci il posto da titolare durante gli allenamenti. Questo spirito di battaglia che siamo riusciti a tirare fuori ha fatto la differenza secondo me negli ultimi incontri
Jose Manuel : Secondo me in noi giocatori è cambiato molto l'atteggiamento che abbiamo sia in allenamento che in partita; è una cosa difficile da spiegare ma con il passare del tempo siamo diventati un gruppo più unito; in allenamento il venerdì facciamo tutti la lotta per accaparrarsi il posto da titolare la domenica

Con voi giocano spesso anche alcuni ragazzi del 2006, abbiamo visto giocare Bruci e Incorvaia. Sono veramente forti come ci sono sembrati a noi ?
Pietro: Si, sia Bruci che Incorvaia sono 2 ottimi giocatori secondo me. Noni Bruci è veramente uno dei giocatori più forti con cui abbia mai giocato, è un trattore, un gladiatore, un guerriero, per me è veramente un grande giocatore.
Incorvaia è anche lui molto forte, la sua presenza in attacco si sente sempre, purtroppo è rientrato da poco da un infortunio e quindi deve ancora tornare ai numeri che ci aveva fatto vedere negli ultimi mesi e soprattutto nei tornei precampionato
Jose Manuel : Si, con noi giocano alcuni ragazzi del 2006 che ci stanno dando una grandissima mano. Ovviamente non è possibile non parlare di Noni bruci e Giuseppe incorvaia. Noni ormai è il nostro cavallo di battaglia perchè è un giocatore fisico e molto veloce e in queste qualità io ci aggiungerei anche molto voglioso e grintoso.
Incorvaia invece è un giocatore, oltre che tecnico, anche molto fisico per essere un 2006 e con la sua fisicità ci da una grande mano, perchè protegge molti palloni in modo da fare salire la squadra


Sperando di ripartire dopo lo stop, il Venturina deve ancora stare attenta a Mazzola Valdarbia e Giov.Fucecchio o è favorita per la vittoria?
Pietro: Tutto dipenderà da quando e se ripartiremo; secondo me però in questo momento il Venturina è la favorita vista la situazione di classifica
Jose Manuel: Ovviamente il Venturina è la squadra favorita per vincere il campionato però se in caso si ripartisse il campionato è ancora lungo e io il Venturina dovrà stare molto attenta al Mazzola e al Fucecchio che sono ottime squadre


Da quando hai iniziato a giocare a calcio, quali sono state le squadre in cui hai giocato?
Pietro: Ho iniziato a 5 anni nel Pomarance dove sono stato fino a 10 anni, dopo sono andato alla Geotermica per 4 anni e da quest'anno sono allo Sporting Cecina dove sto bene e spero di rimanere
Jose Manuel :Io ho iniziato a giocare a calcio a 5 anni nel Pomarance e ci ho giocato fino a 11 anni, poi sono andato al Ponsacco per tre anni e ora mi trovo al Cecina dove mi trovo molto bene e spero di fare grandi cose in questa società

Pietro, il tuo ruolo, il portiere, è probabilmente il più difficile nel calcio; perchè lo hai scelto ? non ha mai giocato all'attacco neppure da piccolo?
Si è vero, è mentalmente il ruolo più difficile. Quando ho iniziato a 5 anni facevo l'attaccante, al secondo anno, quindi quando avevo 6 anni, ad un torneo il portiere si fece male e mio babbo che era dirigente di fascia disse al mister prova a mette i guanti a mio figlio
Io accettai molto volentieri; in porta mi divertivo troppo e alla fine del torneo vinto proprio da noi vinsi il miglior portiere e da lì non mi sono mai tolto i guanti

Jose Manuel, hai segnato spesso nel girone di ritorno, giochi con più continuità di prima o semplicemente sei riuscito a sfruttare meglio le occasioni ?
Si ultimamente sto segnando spesso perchè sfrutto le occasioni; mi sto riprendendo piano piano da una serie di infortuni che ho avuto negli ultimi anni che mi avevano impedito di essere me stesso mettendo in me molta paura

Jose Manuel, ti trovi meglio come centrocampista esterno o come ala più offensiva?
Io onestamente mi trovo meglio come centrocampista esterno perchè a me piace molto puntare l'uomo e poi dare la palla agli esterni o pure alla punta; a volte mi capita di giocare anche esterno perchè sono molto veloce, e, per gli stessi motivi che ho citato prima, cioè che mi piace puntare l'uomo