Campionando.it

    Footlook, il calcio è social. Domani la conferenza stampa

Footlook, il social a servizio delle società di calcio, degli atleti, dei professionisti e delle aziende che ruotano attorno al mondo calcistico e sportivo, è in continuo aggiornamento. Lunedì 14 giugno alle ore 15 è in programma una conferenza stampa, che si svolgerà a Roma presso la Sala Stampa Estera, nella quale verranno annunciate tutte le caratteristiche del social network. L'importante evento di lancio potrà essere seguito in diretta streaming su Facebook, Instagram e su Footlook.

Il social è in fase di sviluppo e gli esperti sono al lavoro perché Footlook sia sempre più attraente e risponda a un sempre più elevato numero di esigenze, con una qualità altissima. Di tutto ciò è garanzia Umberto Macchi, founder e capitano di Footlook, con l'ausilio dei suoi collaboratori, tra i quali il manager Andrea Marchetti.

Diretto alla pubblicazione di video e contenuti a tema calcistico, il social ha come obiettivo quello di rendere virali i contenuti pubblicati dagli utenti iscritti, perché possano essere visionati dai dirigenti e procuratori dei top club italiani ed esteri. I club potranno mantenere relazioni con gli atleti e seguirli al meglio, tramite i video sportivi personali pubblicati dal singolo atleta, in modo che le caratteristiche e le abilità dei giocatori possano essere valutate da procuratori e dirigenti calcistici.

Una delle funzioni più significative di Footlook è senza dubbio quella relativa alla sponsorizzazione dei propri contenuti. Più post verranno prodotti all'interno del social, più saranno anche i punti da convertire in credito, che verranno diretti alla sponsorizzazione del proprio video o del proprio profilo. Footlook è inoltre facilissimo da utilizzare. Con un semplice click il video di un allenamento o una parte di gara possono diventare virali, venire diffusi velocemente e possono essere visti e analizzati. Con Footlook si può creare una diretta. Tutto questo nell'assoluto rispetto della privacy. Con gli algoritmi, le eventuali immagini non consone vengono subito tagliate. In questo modo i ragazzi sono tutelati e i genitori possono stare tranquilli, potendo avere interazioni in tutta trasparenza con tutti i soggetti.

Un ulteriore valore aggiunto di Footlook è poi proprio la visibilità che tramite il social possono avere aziende e sponsor, oltre a tutte le componenti che ruotano attorno al mondo del calcio: dai tifosi ai tecnici. I professionisti inoltre possono offrire consulenze agli atleti e non solo. Footlook si sta sviluppando all'insegna di tre priorità: sostenibilità, con l'ausilio che offre ai giocatori e alle società di calcio mediante il sistema dei punti guadagnati da convertire in credito e con la stessa visibilità che dà ai giovani talenti per poter essere sempre più conosciuti e apprezzati soprattutto da talent scout e addetti ai lavori; inclusione, con lo sguardo attento e sensibile per un calcio senza discriminazioni di alcun tipo, all'insegna dell'amicizia, dell'interazione social, di una prospettiva multiculturale e di grande apertura; e socialità, con la grande rete di relazioni che possono essere intessute tramite il social, a partire dal rapporto che viene a crearsi tra professionisti che ruotano attorno all'affascinante mondo del pallone.

Infine, ultimo ma non in ordine di importanza, il logo di Footlook è stato migliorato con un tocco di verde e di viola, a simboleggiare un calcio che possa sempre più essere realmente all'insegna del rispetto del prossimo e oltre ogni genere.

Basta andare su www.footlook.it e a breve su www.footlook.com, oppure scaricare l'applicazione per interagire su un social che sta progredendo anche nella sua dimensione internazionale.
Luca Costa