Campionando.it

    Lettera aperta di Cristiano Coli a Signa

Riportiamo integralmente il testo della lettera con la quale Cristiano Coli saluta il paese di Signa, dopo essersi ritagliato un posto nella hall of fame locale grazie ai decenni spesi in gialloblù sul campo del Bisenzio. Coli, per inciso, nella prossima stagione allenerà gli Allievi B di Merito del Montelupo, con sempre a suo fianco Fabio Fabiani
Una storia bellissima che non avrà mai fine. È solo un punto e a capo quello che ho deciso di mettere alla mia avventura in Gialloblu.
Sì; perché dopo che il 'modus operandi' dell'attuale dirigenza ha determinato l'allontanamento del direttore generale, del direttore tecnico, del direttore sportivo del settore giovanile, del responsabile scuola calcio e della segretaria sportiva - gruppo di amici e professionisti con i quali abbiamo condiviso gli ultimi anni di sacrifici e successi - la medesima sorte è toccata adesso sia all'allenatore degli Allievi Francesco Roselli che ha riportato a Signa, dopo più di vent'anni, i Regionali nella sua categoria, sia a me che all'amico e compagno di viaggio Fabio Fabiani, non riconfermati dopo aver riportato gli Juniores fra i 'grandi' grazie anche allo straordinario lavoro di squadra svolto proprio da tutto quel gruppo tagliato fuori dagli attuali vertici societari.
Trentotto anni nel Signa, con indosso quella 'camiseta' giallo blu che ti resta appiccicata sulla pelle come un marchio d'orgoglio, non si possono cancellare. Ventidue stagioni da calciatore, vissute con intensità, sacrificio e passione; molte delle quali con al braccio la fascia di capitano, baciate dalla fortuna e dalla sfortuna, dalle vittorie e dalle sconfitte, dalle gioie e dai dolori, dalle lacrime e dai sorrisi, non possono essere spazzate via dalla memoria con un semplice colpo di spugna.
In questi trentotto anni, ho vissuto un sogno bellissimo ed è per questo che voglio lasciare a tutti voi un segno della mia immensa riconoscenza; dalla società alla gente di Signa, dai tifosi ai volontari, dai custodi ai magazzinieri, dai presidenti ai direttori sportivi, a tutti gli allenatori e ai compagni di mille battaglie sui campi da gioco. Il mio grazie più grande, però, va a tutti quei meravigliosi ragazzi che ho avuto la fortuna di allenare e a cui ho cercato di trasmettere i veri valori dello sport. Grazie di cuore. A voi e ai vostri genitori che si sono sempre approcciati a me con rispetto ed educazione.
È stato solo grazie al Signa se nel mio piccolo, sono riuscito a ritagliarmi uno spazio all'interno del 'paradiso' dei dilettanti e non scorderò nemmeno un minuto delle tante gare giocate con questa maglia, da me così tanto amata.
Fin da bambino ho sognato di fare il calciatore; nel Signa, nella squadra del mio paese. Imitare le gesta del mio idolo Fabio Fabiani, portare la fascia al braccio ed essere il capitano. Il destino ci ha messo lo zampino, certo, ma decisiva è stata quella determinazione che è elemento imprescindibile per chiunque voglia riuscire a rendere concreti i propri obbiettivi. E questo, unito alla passione, ai sacrifici e all'umiltà che mi ha sempre contraddistinto, mi ha reso lo sportivo ma soprattutto l'uomo che avete imparato a conoscere ed apprezzare.
In questi anni ho incontrato persone stupende che mi hanno voluto bene ed è proprio di fronte a loro che voglio ora inchinarmi per un'ultima volta.
In me, credetemi, non c'è tristezza. Vado via, anzi, col sorriso sulle labbra; fortunato e onorato per aver giocato in questa storica società ma ancor di più, sinceramente consapevole di aver sempre dato tutto me stesso per questa maglia. Vi ringrazio nuovamente per ciò che mi avete trasmesso, per le emozioni che abbiamo vissuto e per i sacrifici e le fatiche che abbiamo condiviso. Ognuno di voi rimarrà sempre nel mio cuore, assieme alla speranza di avervi a mia volta trasmesso qualcosa; come giocatore, come allenatore e come uomo, provando a veicolare quei valori positivi che potranno tornarvi utili nella carriera e nella vita.
Adesso una nuova avventura ci attende e potete starne certi, daremo il massimo come abbiamo sempre fatto.
Grazie a tutti e sempre...Forza Signa!!
Cristiano Coli
Fabio Fabiani