pippo Allievi Nazionali LegaPro GIR.D
  • Allievi Nazionali LegaPro GIR.D
  • Empoli
  • 2 - 2
  • Gavorrano


EMPOLI: Pellegrini, Giampà (80’ Fulignati), Vannucci (79’ Chimenti), Bellini, Gemignani, D’Ausilio, Zini Andrea, Da Pozzo (73’ Fall), Motti Matteo, Islamay (22’ Buscè), Zappella. A disp.: Motti Lapo, Mattei. All.: Andrea Cupi.
GAVORRANO: Musetti, Belhijou, Cocciolo (55’ Costantini), Rossi, De Lieto, La Spina, Paladini, Posa, Poggi, Montefusco (50’ Gabotti), Cerulli (60’ Piu). A disp.: Piersanti, Mallarini. All.: Francesco Ripaldi.

ARBITRO: Andrea Tursi sez. Valdarno, coad. da Mazzoni e Raciti di Prato.

RETI: 20’ Zini Andrea, 35’ Paladini, 68’ Poggi, 78’ rig. Buscè.
NOTE: ammonito Gemignani.



Nella splendida cornice del centro sportivo di Monteboro di Empoli si affrontano due squadre che forse hanno raccolto molto meno di quello che erano le aspettative iniziali. Ne viene fuori una partita a tratti piacevole e giocata dal primo all’ultimo minuto senza pause, con il risultato che appare sostanzialmente quello più giusto per quanto visto in campo. Nei primi minuti le squadre che si studiano e cercano i giusti equilibri in campo con timidi tentativi da una parte e dall’altra: la prima nitida occasione è per l’undici di mister Cupi quando al 18’ su battuta da calcio d’angolo irrompe in area Gemignani col piattone spara di pochissimo a lato. Dalla successiva rimessa dal fondo è il Gavorrano che si presenta in attacco con veemenza mettendo la difesa dell’Empoli alle corde con un batti e ribatti che si conclude però con un nulla di fatto. Al 20’ il risultato si sblocca: bellissimo triangolo in velocità con Zini che viene atterrato al limite dell’area di rigore. È lo stesso calciatore che si occupa di battere la punizione realizzando in maniera impeccabile. L’undici di Ripaldi riparte con orgoglio e acquisisce una certa superiorità territoriale, ma senza creare grossi grattacapi a Pellegrini. Al 32’ è l’Empoli ad avere una buona occasione: dopo una palla persa dal Gavorrano nella propria trequarti, parte Buscè in profondità ma il giocatore locale viene fermato fallosamente da un difensore minerario; della battuta se ne occupa Bellini con la palla che viene respinta dalla barriera e finisce sul destro di Buscè che tira ma è il palo a negargli il gol. Dopo questa occasione arriva al 35’ il pari del Gavorrano firmato Paladini che, splendidamente servito sulla destra da un diagonale smarcante di Posa, si accentra e anticipa l’uscita alla disperata di Pellegrini facendo terminare la palla in rete. Fino alla fine della prima frazione non si registrano azioni degne di nota.
La ripresa si apre con due opportunità per il Gavorrano: la prima con Cocciolo al 42’ al termine di un contropiede sulla sinistra, con quest’ultimo che calcia di sinistro la palla a metà tra un cross e un tiro, poi è la volta di Posa al 45’ che riceve palla da rimessa laterale e, senza pensarci due volte, tira impegnando di nuovo il portiere a terra. Al 12’ si rifà vivo l’Empoli con Motti che, tutto solo sulla sinistra, viene servito e pur decentrato sulla linea di fondo e con due difensori ospiti che lo ostacolano, tira e colpisce il palo alla sinistra di Musetti. Risponde il Gavorrano al 63’ quando su calcio da fermo battuto da Posa la palla viene spizzata di testa a centro area da De Lieto che appoggia verso Gabotti sulla destra il quale subito tira impegnando severamente il portiere di casa. È il preludio al vantaggio del Gavorrano che si concretizza al 68’ quando su un lancio lungo, Gemignani calcola male il rimbalzo e la palla lo supera consentendo a Poggi di aggiustarsela e tirare un gran diagonale di sinistro che si insacca imparabilmente. L’Empoli non ci sta e carica a testa bassa: al 72’ colpo di testa di Motti con Musetti attento nella parata e poi dopo un minuto con Giampa che testardo sulla destra vince fortunosamente due contrasti e si presenta davanti Musetti, ma spara alto. Al 78’ il pari: Buscè riceve palla sulla sinistra, si accentra e con un dribbing secco supera Piu che lo atterra appena dentro l’area di rigore. Si incarica della massima punizione lo stesso Buscè che realizza. Nei pochi minuti rimasti e nel recupero le due squadre cercano comunque il gol della vittoria, ma senza riuscire a trovarlo e la gara si chiude sul due a due.

C.M.

$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI