pippo Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Sporting Cecina
  • 4 - 1
  • Capostrada Belvedere


SPORTING CECINA: Selmi, Tortorici, Startari, Maio, Sergi, Bandinelli, Albano, Giannini, Tripodi, Tempestini, Mordini. A disp.: Derjaj, Mori, Maenza, Alfonsi, Pedrali. All.: Del Tongo.
CAPOSTRADA BELV.: Cardillo, Calamai, Benvenuti, Balestrucci, Tesi, Sauro, Biagioni, Filoni, Mei, Rinaldi, Lani. A disp.: Bisanti, Ferrari. All.: Marco Nerozzi.

ARBITRO: Crispolti di Piombino.

RETI: rig. Sauro, Albano 2, Mordini, Giannini.



Un grande salto per accorciare la classifica. Il paradosso è soltanto nei termini, perché nella sostanza lo Sporting Cecina c’è, eccome. La compagine livornese ha voglia di lottare fino alla fine e la dimostrazione arriva dal match casalingo del “Rossetti”. Il pronostico, sulla carta favorevole ai pistoiesi del Capostrada, e la sensazione si era rafforzata, come vedremo in avvio, termina invece con la bellissima vittoria casalinga dei livornesi. Quattro a uno il risultato in favore dei ragazzi di Del Tongo, che sfoderano unghie e qualità e dimostrano di voler ancora sperare nella permanenza in categoria. La gara però, dicevamo, si era messa inizialmente bene per gli ospiti e, ovviamente, male per i locali. Dopo 5’ dal fischio iniziale, infatti, Mei si conquista un calcio di rigore, e dal dischetto si porta lo specialista Sauro; la sua conclusione è perfetta, e vale lo zero a uno. Passano pochi minuti però e, sugli sviluppi di un corto disimpegno della retroguardia pistoiese, la palla arriva a Giannini che, con un gran tiro, batte Cardillo e firma l’uno a uno. La gara entra nel vivo e a sfruttare l’inerzia positiva derivante dal gol è la squadra padrona di casa, che dopo pochi minuti si porta in vantaggio: perfetto l’inserimento sottomisura di Albano, che devia in rete un cross di un compagno rubando il tempo a tutti sottomisura. Il Capostrada non ci sta, ma solo in avvio di ripresa riesce a concretizzare il proprio possesso palla in un gran tiro di Rinaldi che però impatta sulla traversa della porta difesa da Selmi. Sul fronte opposto, invece, Albano non sbaglia e si guadagna la copertina trasformando in maniera impeccabile un calcio piazzato. Il punto esclamativo sulla grande giornata del Cecina lo mette poi Mordini che, presa palla in zona-tiro, punta la porta avversaria, disorienta il diretto avversario e conclude imparabilmente in fondo al sacco. Sul 4-1 a 8’ dal termine, il Capostrada molla la presa, e perde anche Rinaldi per espulsione. Negli ultimi minuti, con sicurezza e personalità, lo Sporting Cecina amministra energie e risultato facendo scorrere la sabbia nella clessidra prima di esultare per una vittoria che riaccende l’entusiasmo.

Calciatoripiù: Albano, Mordini e Temspetini
(Sporting Cecina); Sauro e Rinaldi (Capostrada).


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI