pippo Allievi Regionali GIR.B
  • Allievi Regionali GIR.B
  • Giovanile Amiata
  • 0 - 1
  • Bellaria Cappuccini


GIOVANILE AMIATA: Mazzi, Giacco, Cangiano, Ibraimi, Provenni, Piasecki, Netti, Di Costanzo, Marino, Podestà, Gesuero. A disp.: Bognomini, Bargagli, Colombini, Meskouri, Felloni, Luli, Sinameta, Fallani, Vinciarelli. All.: Daniele Contorni.
BELLARIA CAPPUCCINI: Romano, Fiorentini, Bullari, Andrei, Colombini, Sormani, Galletti, Mosso, Niang, Filippeschi, Paduano. A disp.: Ribechini, Lancioni, Bernacchi, Albano, Taverni, Milo, Bertini. All.: Menicagli Alessandro.

ARBITRO: Boscagli di Grosseto.

RETE: 39’ Paduano.



Vittoria di misura dei verde-blù della Bellaria su una coriacea Giovanile Amiata che ha provato fino al triplice fischio a cercare un pareggio che forse non sarebbe apparso del tutto demeritato. Mattinata molto calda, terreno di gioco in buone condizioni. Inizia meglio la capolista che crea al 3’ un pericolo su punizione, respinta dalla barriera. Un minuto dopo tegola per gli amiatini con l’uscita dal campo di Podestà per infortunio alla coscia. Palla gol per i pisani al 7’: il colpo di testa, da corner, di Fiorentini impegna severamente Mazzi in una bella parata in tuffo. La Giovanile impiega troppo tempo a cercare le punte essendo sottoposta ovunque ad un pressing continuo. Solo al 21’ Marino riesce a liberarsi al limite dell’area e calcia forte verso la porta, con palla fuori di poco. Il pallino del gioco è della Bellaria che imbastisce buone trame, soprattutto sulla fascia destra, interrotte però sempre al limite dell’area dai difensori avversari. La partita si sblocca ad un minuto dalla fine del tempo: punizione dalla tre quarti ribattuta corta di testa e Paduano, lasciato colpevolmente libero, ha tutto il tempo di inquadrare la porta e lasciare partire un destro secco dal vertice sinistro dell’area di rigore, che si insacca in diagonale a mezza altezza. Al ritorno in campo dal riposo, la Giovanile cerca subito di ristabilire l’equilibrio nel punteggio: grande azione di Gesuero sulla fascia sinistra che salta due avversari e dal fondo mette una palla all’interno dell’area piccola da spingere solo in rete, ma Netti a tu per tu con Romano non riesce a controllare e l’azione sfuma tra l’incredulità generale. I padroni di casa provano a fare gioco, ma palesano grosse difficoltà sia in mezzo al campo - dove si trovano costantemente in inferiorità numerica - sia sulla fascia destra dove imperversano Andrei, Filippeschi e Paduano, mai contrastati adeguatamente. Le azioni più pericolose, con veloci ripartenze, sono ancora dei pisani che si presentano al tiro al 14’ e 22’ con palla però sempre fuori dai pali della porta di Mazzi. La Giovanile si rifà pericolosa al 34’ con Colombini che invita con un passaggio filtrante in area Gesuero, appena in ritardo. La partita si conclude con un bell’assolo del subentrato Bertini che sulla sinistra salta due difensori avversari ma il cross a pelo d’erba successivo attraversa l’intera l’area e si spegne sul fondo senza che nessuno riesca ad intercettarlo. Bella partita, giocata a buoni ritmi: la capolista ha dato l’impressione di squadra organizzata e priva di punti deboli; tra i migliori Paduano e Filippeschi. Per la Giovanile, generosa ma sfortunata, i calciatoripiù sono risultati Giacco e Cangiano. Buono l’arbitraggio.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI