pippo Allievi Provinciali
  • Allievi Provinciali
  • Chiusi
  • 2 - 2
  • Amiata


N.S.CHIUSI: Mangiavacchi, Dini, Benucci, Sadiki, Doganieri, Pinzi A., Pagliccia S., Del Ticco, Convito, Zilianti, Ciarini. A disp.: Pinzi E., Pagliccia C., Khtella, Cardetti, Bologni, Romoli, Volpi. All.: Leonardo Morgantini.
AMIATA: Mazzi, Rossi, Agrimonti, Luli, Magrini, Balla, Ibraimi, Meskouri, Silvestrini, Colombini, Netti. A disp.: Capezzali, Santelli, Bisconti. All.: Massimiliano Zilianti.

ARBITRO: Chiarabolli di Arezzo.

RETI: Doganieri, Ibraimi, Meskouri, Zilianti.



Gli occhi del campionato guardano al Frullini per capire se il Chiusi può spiccare il volo e continuare la sua corsa di testa o deve piegarsi al Mazzola Vald., a sua volta impegnato sul difficile campo della Sansovino. Alla fine per la formazione di mister Morgantini c’è un mix di soddisfazione e delusione. Soddisfazione per aver recuperato una partita che ad un certo punto pareva persa, delusione perché adesso il calendario parla a favore della squadra di mister Di Guida. Ma mai dire mai, e così per il Chiusi si prospetta un finale di campionato ad alta intensità. L’approccio dei padroni di casa appare stranamente morbido, complice forse la troppa tensione o pressione sentita dai ragazzi, chiamati ad un difficile compito. L’Amiata invece conferma tutto quanto di buono fatto vedere fino a questo punto, coniugando una ottima base tecnica ad un’altrettanta convincente forza agonistica. L’inizio è teso, ma il risultato si sblocca proprio alla prima occasione. Corre l’8’ quando un angolo magistralmente battuto da Del Ticco pesca perfettamente Doganieri il cui stacco imperioso spedisce il pallone in fondo al sacco. La gioia dei padroni di casa dura però pochissimo, Dopo solo due minuti infatti gli ospiti agguantano il pareggio. Ancora una volta il gol nasce da calcio d’angolo con una respinta corta della difesa di casa che viene raccolta da Ibraimi che colloca il pallone alle spalle dell’incolpevole Mangiavacchi con una bellissima girata. Il Chiusi accusa il colpo, mentre l’Amiata aumenta i giri del proprio motore. La squadra di Massimiliano Zilianti inizia a spingere con forza e al 18’ si riporta in vantaggio quando Meskouri calcia dal limite indirizzando all’incrocio dei pali per l’1-2. A complicare le cose agli ospiti però al 28’ arriva l’episodio che in parte si rileverà decisivo. Lancio su Convito che si invola verso la porta avversaria ma viene steso dalla disperata uscita di Mazzi che lo ferma fallosamente, Punizione e rosso diretto. Nonostante la superiorità numerica tuttavia, il Chiusi non riesce a concludere verso la porta ospite. Nella ripresa i ragazzi di mister Morgantini rientra con un piglio più deciso, ma la retroguardia ospite è ottimamente organizzata e limita i rischi. Anzi Netti e Silvestrini ripartono spesso in contropiede, mettendo i brividi alla squadra di casa che al 23’ pareggia grazie ad uno splendido calcio di punizione di Zilianti che da solo vale il prezzo del biglietto. Il Chiusi si rivitalizza e prova a ribaltare la situazione. Nel finale viene annullato un po’ misteriosamente un gol di testa di convito. Nel recupero poi occasionissima per i padroni di casa con Khtella che da due passi impegna severamente il portiere amiatino. Ultimo brivido in pieno recupero quando l’Amiata reclama un fallo da rigore non sanzionato. Le tante sostituzioni e qualche perdita di tempo spezzettano il match nel finale che termina senza ulteriori emozioni.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI