pippo Berretti GIR.C
  • Berretti GIR.C
  • Pistoiese
  • 2 - 3
  • Arezzo


PISTOIESE: Gambini, Giomi, Ussia (51’ Tempesti), Ercoli (67’ Nannini), Gaggioli, Luka (9’ Mecacci), Icardi (51’ Peirotti), Muho, Nieri, Pinucci, Pastacaldi. A disp.: Isolani, D’Orsi, Fiorentini, Sgrilletti, Fosci, Bartolini, Ibraliu, Giuliano. All.: Alberto Nardi.
AREZZO: Ubirti, Ruscetta (66’ Cecci), Artini, Verdelli, Neri, Tralci, Sussi, Minocci, Caselli, Finocchi (80’ Vellitri), Fontana (71’ Calussi). A disp.: Casini, Bordighelli, De Luca, Nencioni, Malavolta, Farsetti. All.: Alessandro Longo.

ARBITRO: Mazzoni di Prato, coad. da Chiesi e Gelli di Prato.

RETI: 8’ Sussi, 14’ aut. Tralci, 35’ e 70’ Caselli, 37’ Ercoli.
NOTE: ammoniti 72’ Calussi, 76’ Giomi, 77’ Verdelli, 86’ Artini.



Partita giocata a buoni ritmi, gli ospiti hanno legittimato la vittoria a fronte di un gioco più organizzato e fluido. Padroni di casa un po’ avulsi ma comunque capaci di rimontare per ben due volte lo svantaggio e che si sono arresi solo verso la fine della gara quando le forze iniziavano a venir meno. Andiamo con ordine: al 3’ occasione per l’Arezzo con Artini che su calcio d’angolo incoccia bene la sfera mandandola a sfiorare il palo alla destra di Gambini. Arezzo più arrembante rispetto agli “Orange” ed in vantaggio all’8’ con Sussi che trasforma in goal l’assist di Finocchi, calciando un radente ad incrociare che si infila sul palo lontano di Gambini. La Pistoiese non si disunisce e agguanta subito il pareggio sfruttando un indecisione del centrocampo aretino; 14’ Neri sbaglia il controllo nella zona mediana del campo, permettendo a Nieri, che brucia sullo scatto Ruscetta, di ricevere in profondità il pallone lanciato da Ercoli, l’attaccante arancione rimette forte e teso verso il centro dove Tralci, nell’intento di liberare, pressato dall’accorrente Icardi, infila rocambolescamente il pallone nella propria porta nonostante il disperato intervento di Ubirti che tocca ma non riesce ad evitare la segnatura. Uno a uno e si ricomincia daccapo. La Pistoiese galvanizzata dal pareggio prova a comprimere l’Arezzo nella propria metà campo avanzando il baricentro e al 20’ Mecacci in proiezione offensiva manca di un niente il bersaglio andando a deviare sottomisura la sfera proveniente dalla bandierina, di poco sopra la traversa la conclusione con Ubirti fuori causa. Lo spavento rinfranca la squadra aretina che si scuote dal torpore e in 7 minuti tra il 25’ e il 32’ si porta ben tre volte alla conclusione: al 25’ Finocchi appena dentro l’area riceve palla da Sussi e scarica un diagonale che si alza di poco sulla traversa; 28’ sul traversone di Sussi è la volta di Fontana ad avere l’occasione per il vantaggio ospite, ma l’incornata scoccata con violenza sfiora il palo alla destra di Gambini. Al 33’ il tiro centrale di Caselli, bloccato con sicurezza da Gambini è il preludio al vantaggio aretino che si materializza due minuti dopo con lo stesso Caselli che - lanciato in profondità da Minocci - non sbaglia cogliendo in controtempo e sul palo lontano l’incolpevole Gambini. Azione pregevole e realizzazione stupenda per rapidità di esecuzione. Ma come per il primo svantaggio anche in questo caso la Pistoiese si rimbocca le maniche e immediatamente si riversa in attacco; già al 36’ l’occasione capita sui piedi di Nieri, il quale sradica il pallone dai piedi di Neri, fuggendo verso la porta di Ubirti, la diagonale di Verdelli costringe Nieri a defilarsi verso il lato sinistro dell’attacco arancione chiudendo di fatto la possibilità di presentarsi a tu per tu con il portiere ospite; la posizione defilata e la poca lucidità in fase di tiro costringono Nieri a scaricare il pallone sulla parte esterna della rete aretina. Ma la voglia dei padroni di casa è immediatamente premiata un solo minuto dopo quando Ercoli riesce a spizzare di testa alle spalle dell’estremo difensore amaranto una punizione battuta da Pinucci dalla trequarti. Risultato di nuovo in parità. Sul finire del tempo regolamentare l’Arezzo sfiora per due volte il nuovo vantaggio: 45’ Finocchi sbaglia il facile tap in su un traversone radente di Sussi che attraversa tutta l’area pistoiese e un minuto dopo, in pieno recupero lo stesso Finocchi, con una leggera deviazione di Mecacci, coglie il palo alla sinistra di Gambini. Finisce qui il primo tempo giocato intensamente in un inusuale caldo estivo che taglia le forze ai ventidue in campo. Meglio l’Arezzo sul piano del gioco e delle trame imbastite con lucidità, la Pistoiese reagisce sempre recuperando lo svantaggio ma appare poco concreta nella parte centrale del campo. Il secondo tempo comincia con lo strappo dell’Arezzo che caparbiamente cerca il vantaggio e che sfiora al 49’ quando Sussi costringe alla parata a terra Gambini incrociando un suggerimento di Finocchi. Nonostante il predominio amaranto, si deve aspettare addirittura il 66’ per assistere ad una nuova conclusione che capita sui piedi di Ercoli che scaglia il pallone dalla lunga distanza sopra la trasversale di porta; sarà l’ultima azione del centrocampista arancione, poco dopo sostituito ma soprattutto l’unica occasione concessa dagli ospiti ai giocatori in maglia arancione di tutto il secondo tempo. Dopo un tiro centrale, facile preda di Gambini, scagliato da Finocchi al 68’, al 70’ l’episodio che definirà l’esito della partita: Sussi lavora bene un pallone poco fuori dall’area di rigore arancione, verticalizzando magistralmente verso Caselli che infila Gambini per il terzo e definitivo vantaggio degli ospiti che dopo il goal congelano il risultato gestendo il più possibile il pallone e resistendo al forcing confuso portato nel finale dai padroni di casa nonostante le forze fresche inserite, non riuscendo mai a sfondare la linea difensiva amaranto. Dopo 4’ di recupero si chiude la partita con gli ospiti che si portano a casa una bella e meritata vittoria e che lasciano i padroni di casa con il rammarico di non essere riusciti a tenere una partita sulla parità raggiunta con grinta per ben due volte.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI