pippo Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Sporting Cecina
  • 1 - 1
  • Capezzano Pianore


SPORTING CECINA: Bartoli, Tortorici, Alfonsi, Pedrali, Sergi, Maio, Mezzetti, Giannini, Donatone, Albano, Mordini. A disp.: Selmi, Tripodi, Startari, Costa, Mori, Fulceri. All.: Daniele Del Tongo.
CAPEZZANO PIANORE: Lemmi, Bertilorenzi, Barsaglini, Boraglia, Rossi, La Piano, Martinelli, Da Prato, Giannetti, Fazzini, Gurray. A disp.: Mariani, Del Firoentino, Ceragioli, Pardini, Barbato, Collecchia, Sancredi. All.: Mirko Pieri.

ARBITRO: Francesco Masi di Pontedera.

RETI: Barsaglini, Mori.



Sul campo dello Sporting Cacina va di scena una delle gare più sentite dell’intera giornata: Sporting Cecina e Capezzano non sono infatti ancora riuscite ad ottenere alcun punto in questo inizio di campionato e sperano in una vittoria che darebbe morale e fiducia in vista del proseguo del torneo. In una situazione di classifica di questo tipo, è naturale non potersi attendere una gara spettacolare e ricca di emozioni. A primeggiare sono quindi l’intensità e l’agonismo delle due squadre in campo, che si danno battaglia nella zona nevralgica del campo lottando su ogni pallone e versando ogni goccia di sudore per guadagnare un minimo vantaggio nei confronti dell’avversaria. Il primo vero squillo arriva solo al 15’, quando lo Sporting va vicino al vantaggio su un brutto errore della retroguardia ospite, che riesce però a salvarsi a pochi centimetri dalla riga di porta. I ragazzi di mister Pieri si fanno vedere dalle parti dell’estremo difensore avversario con Giannetti, che però conclude senza troppa precisione non trovando lo specchio della porta. Comunque, a tenere maggiormente in mano il pallino del gioco è la compagine locale che, poco prima dell’intervallo, avrebbe almeno un paio di buone occasioni con Donatone, il quale non riesce però a mantenere la lucidità necessaria al momento di scegliere tra la conclusione e il servizio a un compagno, finendo per rimanere imbrigliato tra le maglie della difesa avversaria. Le difese hanno dunque la meglio sui rispettivi attacchi e il primo tempo va in archivio sul punteggio di 0 a0. Nella ripresa, la partita resta incanalata entro i binai di un sostanziale equilibrio, nessuna delle due formazioni riesce a costruire buone trame di gioco palla a terra e le occasioni migliori arrivano solo in situazioni di calcio da fermo. A provarci con maggiore insistenza sono i padroni di casa, che mancano però della cattiveria necessaria sotto porta e gettano alle ortiche almeno un paio di potenziali opportunità. Dall’altro lato gli ospiti non sbagliano e, sempre in situazione di azioni a gioco fermo, sbloccano il risultato: è Barsaglini a staccarsi in velocità dal punto di battuta, ricevere palla sulla destra e fulminare Bartoli con un tiro ad incrociare da posizione molto defilata. A questo punto i locali si riversano nella metà campo avversaria per provare a raggiungere il pareggio. Mister Del Tongo opera alcune sostituzioni per dare nuova vivacità ai suoi ed è proprio dalla panchina che riesce a pescare la carta vincente: siamo al secondo minuto di recupero, quando il neo-entrato Mori si incarica di calciare la punizione dal limite e spedisce all’incrocio dei pali il pallone fissando il punteggio sul definitivo 1 a 1. Un pareggio giusto, che permette ad entrambe le squadre di conquistare il loro primo punto del torneo e guardare alle prossime sfide con maggiore fiducia.
Calciatoripiù: Tortorici e Pedrali
(2003) per lo Sporting Cecina.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI