Campionando.it

    Il gioco dell’oca. Il punto dopo il consiglio direttivo della Lnd

Siamo tornati al punto di partenza. Il gioco dell'oca: ecco quello che si capisce dalle ultime contorsioni federali. Non possiamo pretendere voli pindarici ma perlomeno era il momento di avere delle risposte certe. Ma come pretenderlo quando ci siamo dimenticati di otto milioni di bambini e bambine, quando abbiamo ministri e ministre come Spadafora e Azzolina, quando il Comitato Tecnico e Scientifico decide le date delle elezioni amministrative? C'è una grande assente: la politica. Non pervenuta. Torniamo al gioco dell'oca. Si attendevano ieri le decisioni della Lega nazionale dilettanti, che invece ha deciso solo sulla Serie D: la prima squadra promossa e le ultime quattro retrocesse. A livello regionale, tanta nebbia e una nuova data importante: mercoledì 3 giugno, il giorno del consiglio federale che incaricherà il presidente della Lnd Cosimo Sibilia di adottare le decisioni necessarie per promozioni e retrocessioni nel consiglio direttivo convocato per venerdì 5 giugno. Il nodo delle retrocessioni nei campionati dilettanti e giovanili non è stato sciolto, anche perché non c'è unanimità di vedute fra i comitati regionali. Vedremo quindi la sintesi che verrà trovata dal presidente Sibilia. Il tempo della pazienza fra le società sta scadendo e ulteriori rinvii sarebbero deleteri per tutti.
Alessio Facchini