Campionando.it

Allievi Regionali GIR.D - Giornata n. 14

Sangiovannese-San Miniato 0-2

RETI: Poienari, Vanni
SANGIOVANNESE: Gioli, Fabbrini, Rossi, Checchini, Acanti, Chieffallo, Cenni, Innocenti, Dogi, Maddaloni, Lorenzini. A disp.: Bizgan, Bonaccini, Pierazzi, Verdi, Travaglini, Gatti, Bigordi, Bruni, Lincoln. All.: Simone Sereni.
SAN MINIATO: Machetti, Coli, Ermini, Emini, De Luca, Vallini, Luster, Vanni, Chechi, Poienari, Stazzoni. A disp.: Coppini, Bernazzi, Gargano, Pizzo, Parigi, Vannucci. All.: Federico Mensini.
ARBITRO: Coppi sez. Valdarno.
RETI: Vanni, Poienari.



Una Sangiovannese largamente rimaneggiata incappa nella prima sconfitta casalinga dell'anno per opera di un volitivo San Miniato: finisce 0-2 al Calvani di San Giovanni Valdarno in una delle sfide d'alta quota di giornata del girone D. Il match si accende praticamente subito, al 10' il San Miniato passa in vantaggio con un preciso tiro di Vanni che finisce alla destra dell'incolpevole Gioli. Passano due minuti e ancora il San Miniato si presenta pericolosamente in area avversaria, sfiorando il raddoppio con una bella azione. La reazione della Sangiovannese non si fa attendere e al 13' e al 14' Lorenzini va alla conclusione impensierendo il portiere neroverde. Al 20' buona punizione di Maddaloni a cui risponde il portiere con una parata in due tempi. Si annotano poi ancora un paio di tiri senza esito da parte dei locali. Quando è da poco passata la mezz'ora il San Miniato riesce a raddoppiare, in seguito a una sbandata della difesa azzurra: Poienari ne approfitta portando il punteggio sullo 0-2. Al 43', sugli sviluppi di un calcio d'angolo dalla sinistra, un bel colpo di testa di Acanti si spegne fuori. Finisce qui il primo tempo. Nella seconda frazione riparte forte la Sangiovannese che subito al 46' colpisce prima il palo con Fabbrini e a seguire la traversa con Lorenzini. Nel secondo tempo la Sangiovannese attacca al cospetto di un San Miniato che si difende con ordine tentando qualche uscita. Le speranze di rimonta dei locali si spengono però di nuovo sul legno, sul palo colpito da Lincoln al 90'. Calciatoripiù : da segnalare le ottime prove di Fabbrini per la Sangiovannese e di Chechi per il San Miniato.
Settignanese-Terranuova Traiana 1-1

RETI: Pampaloni, Gambineri
SETTIGNANESE: Pratellesi, Fanticelli, Penna, Gambone, Rosetti, Iania, Paolieri, Lopez, Echchihab, Silvestri, Pampaloni. A disp.: Brilli, Covello, Vitali, Kumar, Lotesto, Barbagallo, Focardi, Stiacci, Caffeo. All.: Filippo Maria Fani.
TERRANUOVA TRAIANA: Melzi, Andrade, Cardelli, Cardo, Redditi, Duta, Miniati, Grossi, Cifrodelli, Gambineri, Iacomoni. A disp.: Palazzini, Failli, Landi, Beghini, Paolella, Debolini, Pugliese, Riillo, De Lucia. All.: Gianni Caneschi.
ARBITRO: Donzelli di Firenze.
RETI: Gambineri, Pampaloni.



Continua la marcia a giornate alterne della Settignanese, che dopo la sconfitta sul campo del San Miniato torna a fare punti pareggiando contro il Terranuova Traiana. Nel primo tempo la partita appare molto bloccata, con una formazione locale concentrata e attenta a non concedere spazi ali avversari. Per gli ospiti il primo a provarci è Iacomoni da dentro l'area, ma il suo tiro è impreciso. Ben più pericolosa la mischia che si accende nell'area locale al 21', con Gambone che deve intervenire quasi sulla linea per salvare i suoi. Alla mezz'ora tuttavia arriva il vantaggio della squadra di Caneschi, con Gambineri che beffa Pratellesi da distanza ravvicinata dopo aver ricevuto il pallone in maniera rocambolesca. A questo punto la Settignanese è chiamata a una reazione, che arriva nella ripresa anche grazie alle mosse di mister Fani. Dopo due minuti Focardi parte in percussione e fornisce un pallone delizioso a Caffeo, che però lo mette fuori da buona posizione. Al 7' lo stesso Focardi lavora bene la sfera nei pressi dell'area e poi scaglia un sinistro che Melzi respinge con una prodezza. Gli sforzi dei padroni di casa, comunque, vengono premiati al 21' quando Focardi innesca con un filtrante millimetrico Pampaloni, che davanti al portiere non sbaglia e fa 1-1. L'inerzia della partita è tutta dalla parte della Settignanese, che al 38' sfiora il sorpasso: Focardi riceve palla all'altezza del dischetto e con un piede perno si gira calciando violentemente, ma Melzi è di nuovo strepitoso e salva il risultato. Trattasi di fatto dell'ultima emozione del match, che finisce con un pareggio: il Terranuova Traiana può in definitiva ritenersi soddisfatto viste le difficoltà della ripresa, mentre è da premiare la reazione della Settignanese che avrebbe potuto anche portare a casa l'intera posta in palio se avesse avuto un po' più di precisione sotto porta. Calciatoripiù : Focardi (Settignanese). Melzi (Terranuova Traiana).
Aquila Montevarchi-Figline 1965 1-0

RETI: Galeota
AQUILA MONTEVARCHI: Neri, Nuti, Bettini, Mariniello, Arioni Recidivi, Francalanci, Simoni, Galeota, Nyamsi, Spahiu, Galastri. A disp.: Bianchi, Degli Innocenti, Silvestri, Fabbri, Rossini, Borgheresi, Vignoli, Pacifico. All.: Massimo Tesconi.
FIGLINE: Sabatini, Fusco, Casalini, Luccianti, Sisti, Calzolai, Silei, Becattini L., Piccardi, Farcas, Kilani. A disp.: Raspini, Mariotti, Giustelli, Prosperi, Lagreca, Becattini M., Vigni, Merli, Skrapalliu. All.: Flavio Nardi.
ARBITRO: Magnelli sez. Valdarno.
RETE: Galeota.



Il sigillo di Galeota in avvio di secondo tempo decide la sfida tutta valdarnese tra Aquila Montevarchi e Figline. Finisce 1-0 a Mercatale Valdarno al termine di novanta minuti nel complesso piuttosto combattuti; i rossoblù di mister Tesconi si prendono l'intero bottino in palio e si confermano al comando del girone D salendo a quota 28 punti. Una partita combattuta dicevamo, ricca di duelli in mezzo al campo, non particolarmente ricca di occasioni da gol nel corso dei primi quarantacinque minuti. Si annotano perlopiù un colpo di testa di Nyamsi a sfiorare il palo per i padroni di casa e un calcio di punizione neutralizzato da Neri con una precisa uscita per gli ospiti. Nella seconda frazione riparte decisamente meglio l'Aquila Montevarchi, subito pericolosa in area gialloblù e in vantaggio dopo circa dieci minuti. Ci pensa Galeota a realizzare l'1-0 e di fatto il gol decisivo del match con una conclusione dalla distanza. Il gol dà forza ai padroni di casa, ancora pericolosi in diverse occasioni nel corso del secondo tempo. Si annotano poi una buona occasione su un cross in mezzo di Nyamsi, con Galastri che non riesce ad arrivare per un soffio sul pallone, e un calcio di punizione sempre di Galastri ottimamente parato dal portiere. Si registrano poi un paio di tentativi locali dalla distanza con Rossini, Spahiu e Vignoli, usciti tutti fuori dallo specchio della porta. Il Figline risponde con un altro calcio di punizione neutralizzato dal portiere con un'altra buona uscita e con una conclusione alta dal limite dell'area di Farcas. Decide dunque il gol di Galeota: l'Aquila Montevarchi vince ancora, questa volta di misura, centra la nona vittoria stagionale e si conferma al comando.
Arezzo F. Academy-Casentino Academy 2-1

RETI: Fracassi, Tenti, Vella
AREZZO ACADEMY: Paolucci, Bizzi, Gallorini, Broccatelli, Lachi, Rovetini, Tiezzi, Bianchini, Fracassi, Bartolini, Tenti. A disp.: Vigliazzi, Arcangioli, Bacis, Daniello, Omarini, Ballaj. All.: Marco Mori (squalificato, in panchina Giacomo Trojanis).
CASENTINO AC.: Pollio, Brami, Dei, Martini, Milanesi, Boschi, Bonelli, Renzetti S., Guerrini, Vella, Chianucci. A disp.: Ferati, Giannelli, Mardare, Ferri, Hamdaweihi, Cariaggi. All.: Pierfrancesco Furieri.
ARBITRO: Brocchi di Arezzo.
RETI: Fracassi, Tenti, Vella rig.



L'Arezzo Academy torna subito al successo dopo il pari con l'Atletico Levane Leona, superando tra le mura amiche l'altra Academy del girone, il Casentino. Finisce 2-1 per gli amaranto al Giotto Est al termine di una partita che i padroni di casa sono bravi a indirizzare subito. Il primo squillo dell'Arezzo Academy si registra già al 4' sugli sviluppi di una bella manovra da destra a sinistra: Tenti taglia bene in area e conclude in porta, il pallone viene respinto e recuperato poi da Fracassi, che da centro area firma l'1-0. Intorno al quarto d'ora di gioco ecco anche il raddoppio amaranto, arrivato questa volta sugli sviluppi di un calcio di punizione centrale dalla lunetta dell'area (fallo del portiere, ammonito nell'occasione): Tenti s'incarica della battuta e con un gran tiro, potente, mette il pallone in rete per il 2-0. L'Arezzo Academy ha in mano la partita, crea i presupposti per andare ancora a segno, ma senza riuscire a concretizzare ulteriormente. I ritmi si abbassano col passare dei minuti, gli amaranto appaiono piuttosto frettolosi nelle fasi conclusive dell'azione. Non si registrano così altre particolari occasioni locali, se non un altro calcio di punizione di Tenti da posizione simile a quella del raddoppio: il tiro questa volta è alto. Il Casentino prova a scuotersi e va vicino ad accorciare le distanze intorno a metà frazione: pallone lungo in verticale, sponda per Vella che conclude bene dal limite dell'area di pochissimo a lato. La reazione dei gialloverdi ospiti si registra soprattutto nel secondo tempo: il Casentino Academy riparte bene, con una buona intensità, spingendosi con insistenza in area locale. E intorno a metà tempo arriva il gol che dimezza lo svantaggio: Rovetini commette fallo su Chianucci in area vicino alla linea di fondo, il Casentino Academy conquista così il calcio di rigore che poi Vella trasforma per il 2-1. Gli ospiti cercano ora il pari, dopo un avvio di ripresa di sofferenza i padroni di casa riescono a riassestarsi, gestendo ora meglio il vantaggio e andando vicini al tris in un paio di occasioni. La chance più ghiotta per l'Arezzo Academy nel secondo tempo arriva a circa cinque minuti dalla fine: cross dalla sinistra sul secondo palo, Bacis scarica il pallone dietro per Arcangioli, che di piatto prova a piazzare il pallone in rete trovando la pronta risposta del portiere. Nel finale da segnalare poi l'espulsione nelle file ospiti di Bonelli per doppia ammonizione. Finisce così 2-1 per gli amaranto: l'Arezzo Academy ritrova i tre punti e consolida il secondo posto alle spalle dell'Aquila Montevarchi. Calciatoripiù: Bianchini (Arezzo Academy); Vella (Casentino Ac.).
Olmoponte Santa Firmina-Montelupo 2-1

RETI: Grilli, Milani, Esposito
OLMOPONTE S.FIRMINA: Antonelli, Pierantini, Grilli, Pauzano, Murru, Droandi, Capecchi, Fruchi, Milani, Erpici, Palazzi. A disp.: Magi, Vallerani, Campinoti, Scotti, Sdegno, Criscuolo. All.: Andrea Chierici (squalificato, in panchina Giuseppe Mencucci).
MONTELUPO: Di Leonardo, Alderighi, Castagnetta, Lapi, Villani, Imperatrice, Rosta, Blini, Bonanni, Esposito, Falaschi. A disp.: Pinzani, Vincelles, Forciniti, Coppolaro, Soriano, Milone, Langella, Rigatti, Santarpia. All.: Mauro Cardellicchio.
ARBITRO: Sgura di Arezzo.
RETI: Grilli rig., Esposito rig., Milani.



Partita importante, dalla posta in palio altissima, al Giunti di Arezzo: Olmoponte S.Firmina e Montelupo si giocano le chance per risalire la china in classifica. Alla fine il successo va ai padroni di casa, vittoriosi per 2-1. La partita inizia in sordina, le due compagini si contengono il centrocampo. Al 6' incursione centrale degli ospiti con Falaschi, il cui tiro viene bloccato dal portiere. Al 10' è l'Olmoponte S.Firmina a rendersi pericoloso: Palazzi tenta il pallonetto a tu per tu con il portiere calciando a lato. Al 20' rischio grosso di autorete per i locali ma il portiere Antonelli compie un miracolo mandando in angolo un colpo di testa all'indietro diretto all'incrocio dei pali. Al 28' l'arbitro fischia un rigore ai locali per un fallo di mano in area: dal dischetto Grilli trasforma in modo ineccepibile. Al 36' Milani spizza un calcio di punizione mandando il pallone a lato, al 44' il direttore di gara concede un rigore, contestato dai locali, per una spinta in area locale: dal dischetto Esposito trasforma portando in parità il risultato: 1-1. Nel recupero l'arbitro ravvisa un fallo per la squadra ospite con conseguente espulsione per doppia ammonizione di Grilli che lascia così in dieci la squadra locale. Inizia il secondo tempo e subito su una risposta corta del portiere fiorentino, Milani trova il 2-1 con un'ottima girata al volo, riportando in vantaggio l'Olmoponte S.Firmina. La partita ora diventa tesa, il Montelupo cerca il pareggio mostrando il fianco alle ripartenze degli aretini. Gli ospiti si rendono pericolosi al 60' con un bel tiro dalla distanza ma non riescono a pungere in attacco; i locali anche se in dieci tengono bene il campo. Al 72' l'arbitro ammonisce per la seconda volta in pochi minuti Campinoti e lo espelle, i locali restano così in nove. Il Montelupo ora ci crede e si butta in avanti alla ricerca del pari; l'Olmoponte S.Firmina ha ormai poche risorse per tenere palla in avanti, ma si dimostra squadra tosta e compatta e riesce a controllare le azioni ospiti permettendosi anche qualche sortita offensiva e mantenendo il vantaggio fino alla fine. Finisce così con una vittoria metaforicamente epica e importantissima per la compagine aretina che in nove ha tenuto testa a un buon Montelupo reduce da ottimi risultati e che ha cercato il pareggio fino in fondo. Buon balzo in classifica dunque dell'Olmoponte S.Firmina che con l'avvento del duo Severi-Chierici sembra aver trovato una buona quadratura tecnica abbinata a una forte personalità. Arbitraggio sufficiente anche se a volte troppo fiscale, con troppi cartellini per una partita tesa ma giocata con lealtà dalle due formazioni.
Audace Galluzzo-Atletico Levane Leona 2-1

RETI: Filiddani, Baldassarri, Castronuovo
AUDACE GALLUZZO: Bianco, Ugolini, Mannini (46' Bianchini), Frosali, Fiesoli (86' Bianchini), Palillo, Baldassarri (24' D'Argenio), Matassa (83' Lanfrancotti), Ferrati, Riguccini (64' Usuriaga), Filiddani. A disp.: Conti, Doko, Desii, Ridani. All.: Francesco Petrucci.
ATL. LEVANE LEONA: Bardelli, Acciarino (82' Consolati), Fralli (78' Rida), Maestrini (46' Belqaid), Cacciapuoti, D'Errico, Sbardellati (72' Gonzalez), Riccitelli (46' Ranavolo), Giordani (46' Turgut), Castronovo, Di Vita. A disp.: Subashi, Petrini. All.: David Basagni.
ARBITRO: Benozzi di Empoli
RETI: 5' Filiddani, 16' Baldassarri, 54' Castronovo.



È un successo che dà speranza: il Galluzzo si aggiudica per 2-1 lo scontro diretto con l'Atletico Levane Leona e adesso può puntare alla salvezza. Il vantaggio arriva già al 5': Fiesoli apre sulla destra, Mannini di testa mette il pallone nel mezzo per Filiddani che di controbalzo incrocia il destro e trova l'angolo. Passano appena 4' e il Galluzzo sfiora il raddoppio: il cross di Filiddani dalla destra attraversa tutta l'area e arriva a Palillo, la cui conclusione trova l'opposizione miracolosa di Bardelli in angolo. Il Galluzzo continuano ad attaccare e al 16' trovano il 2-0: Filiddani, scatenato, recupera il pallone sulla trequarti avversaria e serve in area Baldassarri, che incrocia il destro e con l'aiuto del palo segna il 2-0. L'Atletico Levane Leona si fa timidamente avanti alla mezz'ora: Castronovo salta due avversari e conclude, agevole la parata di Bianco che blocca. Il Galluzzo però domina e al 34' ha l'occasione di chiudere virtualmente il match: Matassa parte sulla sinistra e arriva in area, Acciarino entra in scivolata e lo ferma con un intervento al limite giudicato però da calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Matassa, che però si fa ipnotizzare da Bardelli decisivo nel respingere sia l'esecuzione sia la ribattuta. Si resta dunque sul 2-0. Dopo lo scampato pericolo l'Atletico Levane Leona prende coraggio e si fa avanti ancora con Castronovo, che supera il suo diretto avversario e dal limite dell'area conclude a giro trovando l'ottima respinta di Bianco. L'ultima occasione del primo tempo la costruisce il Galluzzo: da sinistra Matassa serve in mezzo Filiddani, che da buona posizione non riesce a centrare lo specchio della porta. Il primo tempo si conclude dunque con il Galluzzo meritatamente in vantaggio per 2-0. Nel secondo tempo il Levane dimostra fin da subito di voler ribaltare il risultato e al 54' trova il gol che accorcia le distanze: Di Vita lancia a sinistra Castronovo, la cui conclusione viene deviata da Bianco; il pallone però torna Castronovo che a porta vuota non può sbagliare: 2-1 e partita completamente riaperta. L'Atletico Levane Leona continua a creare occasioni sull'onda dell'entusiasmo: prima D'Errico di testa conclude di poco a lato, poi il solito Castronovo impegna ancora una volta Bianco. Successivamente il ritmo della partita cala drasticamente: entrambe le squadre non riescono a creare occasioni e a gestire il gioco, la tensione in campo cresce ed il nervosismo la fa da padrone. Al 90' arriva l'ultimo disperato tentativo degli ospiti: conclusione potente da fuori area di Belqaid che finisce di poco fuori. Il Galluzzo s'aggiudica dunque la vittoria e dopo tanti risultati negativi torna a respirare. Si mette malissimo invece per l'Atletico Levane Leona, sempre più ultimo in classifica. Calciatoripiù: Mannini è ottimo in entrambe le fasi, Fiesoli fondamentale in cabina di regia, ma il migliore è Filiddani (Audace Galluzzo). Bardell i e Cacciapuoti evitano l'imbarcata, Castronovo (Atl. Levane Leona) inventa e segna, ma non basta.
Rondinella Marzocco-San Donato Tavarnelle 1-5

RETI: Lorenzi, Mantelli, Sarti, Capezzuoli, Capezzuoli, Imperatore
RONDINELLA MARZ.: Cereda, Cheloni, Manetti, Billi, Piantini, Ademollo, Caponi, Lorenzi, Catalani, Massetti, Morganti. A disp.: Bartolini, Piemontese, Degl'Innocenti S., Di Franco, Fei, Canale. All.: Stefano Virgili.
SAN DONATO TAV.: Puppato, Fidone, Galletti, Lorini, Calamai, Forzieri, Mantelli, Sarti, Imperatore, Capezzuoli, Ceccherini. A disp.: Iadanza, Caponi, Dei. All.: Dario Boni.
ARBITRO: Baratti di Firenze.
RETI: Capezzuoli 2, Sarti, Mantelli, Lorenzi, Imperatore.



Seconda vittoria, terzo risultato utile consecutivo per il San Donato Tavernelle che rifila cinque reti a domicilio alla Rondinella Marzocco e guadagna posizioni in classifica, adesso quinto insieme a Casentino Academy e Sangiovannese. I gialloblù di mister Boni vincono e convincono in casa dei biancorossi, apparsi invece un po' sottotono e subito costretti a rincorrere. Il vantaggio del San Donato Tavarnelle si registra infatti già al minuto 8, arrivato con una conclusione di destro dal limite dell'area di Capezzuoli. Il gol dà forza ai gialloblù che continuano a spingere, andando ancora a segno intorno al 20': invito dalla fascia per Sarti, che in area controlla bene il pallone e lo infila in rete per lo 0-2. Il terzo gol gialloblù, arrivato sempre nel primo tempo, porta la firma invece di Mantelli che, dopo aver superato il diretto marcatore, conclude di sinistro rasoterra sul secondo palo. Nel frattempo la Rondinella Marzocco riesce ad accorciare le distanze: dopo un buon recupero palla al limite dell'area, Lorenzi conclude in diagonale tenendo viva la partita. Nel finale di primo tempo gli ospiti sono costretti a un cambio: s'infortuna Fidone, al suo posto entra di fatto l'unico giocatore di movimento a disposizione in panchina, Dei. Nonostante i pochissimi cambi a disposizione e con alcuni classe 2008 in campo reduci dalle fatiche del match degli Allievi B del giorno prima, il San Donato Tavarnelle tiene in pugno la partita e la chiude definitivamente nei secondi quarantacinque minuti. Subito dopo dieci minuti dal rientro in campo dopo l'intervallo, ancora Capezzuoli è bravo a proteggere palla, a girarsi in area e a mettere il pallone in rete per l'1-4. La Rondinella avrebbe una ghiotta occasione per accorciare ancora, conquistando un calcio di rigore, ma il tiro dal dischetto di Catalani viene neutralizzato da Puppato. La Rondinella spinge e prova ancora a rifarsi sotto, ma il San Donato Tavarnelle contiene bene l'iniziativa locale e riparte, rendendosi ancora pericoloso con Ceccherini e con Capezzuoli: un tiro viene parato dal portiere, l'altro viene deviato in angolo. A inizio recupero arriva anche il definitivo 1-5 gialloblù: Imperatore riceve palla sulla sinistra, entra in area vincendo l'uno contro uno col terzino, salta poi il portiere e da posizione defilata sulla sinistra gonfia la rete con un gran tiro. Calciatoripiù: Capezzuoli, Sarti (San Donato Tav.).
Monteriggioni-Sinalunghese 0-0

MONTERIGGIONI: Aniskevich, Rappuoli, Mennitto, Ferrara, Cicali, Sangermano, Salucci, Di Blasi, Iafelice, Ruiz Rodriguez, Pucci. A disp.: Corsi, Helg, Olmastroni, Vallerani, Koci, Fabbrini, Zizzo, Violetti, Lippi. All.: Corrado Bianchi (indisponibile, in panchina Fausto Molle).
SINALUNGHESE: Tedeschi, Cresti A., Agnoletti, Rosati, Cresti F., Ferretti, Palmerini, Provenda, Murgoci, Galli, Aggravi. A disp.: Scaccini, Paolucci, Rocchi, Pucillo, Cavaletta, Brunacci, Cecco. All.: Giovanni Goracci.
ARBITRO: Lachi di Siena.



Prosegue a braccetto il cammino in classifica di Monteriggioni e Sinalunghese, che nel derby senese non riescono ad andare oltre lo 0-0. La sfida di Uopini è stata nel complesso piuttosto combattuta, caratterizzata da occasioni da gol per entrambe le squadre. La Sinalunghese parte bene, subito propositiva in avvio e pericolosa in area avversaria già nei primi minuti. Il primo squillo è rossoblù: su un cross dalla destra Palmerini conclude da posizione davvero invitante trovando la pronta opposizione di Aniskevich. Si segnalano poi una conclusione dalla distanza di Ferretti che sorvola la traversa e un altro tentativo sugli sviluppi di una bella azione partita dal portiere, sviluppata sulla corsia sinistra e rifinita poi con l'invito dal fondo di Galli per Murgoci, che calcia fuori da buona posizione. Dall'altra parte il Monteriggioni non sta a guardare e costruisce delle ghiotte occasioni per portarsi in vantaggio sempre nei primi quarantacinque minuti. In particolare, Ferrara scheggia la traversa con una conclusione in diagonale, poi è bravo Tedeschi a farsi trovare pronto su due tentativi di Ruiz Rodriguez. Insomma le occasioni non mancano, ma il gol non arriva. Il punteggio resta bloccato sullo 0-0, e così sarà anche nei secondi quarantacinque minuti nonostante altri tentativi sai per i locali sia per gli ospiti. La Sinalunghese riparte con buon piglio, fa girare bene palla e sfiora il vantaggio intorno al 55', quando Galli s'invola sulla destra dopo un bel fraseggio e conclude defilato sulla destra senza riuscire a centrare lo specchio. Poco dopo episodio discusso in area locale: la Sinalunghese chiede il calcio di rigore reclamando un tocco di mano locale. Si segnala poi un altro bell'intervento di Aniskevich sul neoentrato Pucillo. Come nel primo tempo, anche il Monteriggioni va vicino al gol in più occasioni, soprattutto nell'ultima parte di gara, ma sono bravi ancora difesa e portiere rossoblù a dire di no. Calciatoripiù : nel Monteriggioni in evidenza Aniskevich, Salucci e Ferrara ; per la Sinalunghese ottima prova collettiva, dal portiere Tedeschi , protagonista di alcuni buoni interventi, fino ai giocatori entrati a gara in corso.
Valentino Mazzola-Sancascianese 3-0

RETI: Ronchi, Ronchi, Donati
V. MAZZOLA: Gandolfi, Bindi, Monelli, Rogani, Bonelli, Sani, Montagna, Neri, Ronchi, Vitali, Donati. A disp.: Simonetti, Nigro, Baldesi, Tanganelli, Orsini, De Vivo, Coniglio, Coppola, Ceccarini. All.: Federico Bernardi.
SANCASCIANESE: Conti, Barsottelli, Ciampi, Morelli, Paoli, Facchiano, Tuveri, Di Blasio, Senatori, Cirri, Zaghbani. A disp.: Pasqualetti, Viciani, Tuveri, Taddei, Burgassi, Del Chiaro, Shabani. All.: Francesco Morelli.
ARBITRO: Moretti di Siena.
RETI: Ronchi 2, Donati.



Vince e convince il Valentino Mazzola, che tra le mura amiche regola la Sancascianese e balza al quarto posto in classifica. La partita comincia con i padroni di casa in avanti e il portiere ospite Conti chiamato subito all'intervento sul tiro sul primo palo di Vitali. Al 5' Montagna dalla sinistra deposita in mezzo per Ronchi, il pallone viene ribattuto dalla difesa e termina sui piedi di Rogani che ci riprova ma senza fortuna. Al quarto d'ora si vede finalmente anche la squadra di Morelli, con Facchiano che svetta sugli sviluppi di un corner e mette di poco a lato. Stesso esito per la conclusione due minuti più tardi di Zaghbani, mentre al 22' servono i guantoni di Gandolfi per dire di no a Senatori. Con una situazione di totale equilibrio e in generale poche emozioni, si chiude sullo 0-0 un primo tempo in cui a farla da padrone sono stati soprattutto gli errori reciproci delle due squadre. Situazione che cambia radicalmente nella ripresa, quando il Mazzola entra in campo con ben altro piglio e comincia a premere fin da subito. Sono passati appena tre minuti e Facchiani legge male un lancio lungo, ne approfitta Ronchi che si invola verso Conti per poi scartarlo e appoggiare il pallone nella rete sguarnita: 1-0. Al 7' arriva anche il raddoppio: Montagna si libera di tre avversari a centrocampo e innesca sulla sinistra Ronchi, che ancora una volta elude l'uscita del portiere e da posizione defilata insacca con un preciso diagonale. Scatenato, Ronchi sfiora anche la tripletta quando Donati lo serve dal fondo, calciando di pochissimo a lato. Il 3-0 del Mazzola arriva comunque poco dopo, con Ronchi che stavolta veste i panni dell'uomo assist crossando dalla sinistra per Donati, bravissimo ad anticipare il difensore e fulminare Conti. La Sancascianese prova a tirare fuori l'orgoglio e va alla conclusione con Shabani, alta, e Burgassi, troppo centrale. Vicini al poker invece i padroni di casa prima Ceccarini, che manda oltre il montante dopo un batti e ribatti in area, poi con Bonelli, il cui rasoterra sfiora il palo, e infine con Rogani, che su punizione scavalca la barriera e centra l'incrocio dei legni. Una serie di palle gol con cui il Valentino Mazzola legittima la vittoria, meritata in virtù della grande prestazione offerta nella ripresa a seguito di un primo tempo invece equilibrato. Calciatoripiù : Ronchi e Rogani (V. Mazzola). Senatori e Di Blasio (Sancascianese).