• Allievi RegionaliA1
  • 18/10/2020 10.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Cattolica Virtus
    24' Rossi Lottini
    89' Fabiani
  • 2 - 3 18/10/2020 10.00
  • Aquila Montevarchi
    25' Gori
    60' Gori
    68' Gori

Commento


CATTOLICA VIRTUS: Onori, Meucci, Sepe, Celli, Zeroni, Falaschi, Galli, Papalini, Rossi Lottini, Vigano, Fancelli. A disp.: Magnolfi, Manetti, Marchese, Barbieri, Fabiani, Bartolozzi, Di Gaudio, Ignesti, Mencarelli. All.: Vallini Francesco
AQUILA MONTEVARCHI: Rindi, Pinzauti, Poggesi, Lebrun, Senzamici, Mazzeschi, Martino, Parrini, Gori, Giorgelli, Lorenzini. A disp.: Matteucci, Cappelli, Gregori, Romano, Nepi, Poggiarelli, Boncompagni, Nardoni, Travaglini. All.: Pagliucoli Gregorio
RETI: 24° Rossi Lottini, 25° Gori, 60° Gori, 68° Gori, 89° Fabiani


La tripletta di Simone Gori, incastonata in una prestazione mostruosa di tutto l'organico rossoblù, può far sognare il Montevarchi: l'undici di mister Pagliucoli espugna Soffiano e si mette dopo due giornate in testa alla classifica. I rossoblù vincono una partita vibrante, entusiasmante, emozionante. I ritmi sono quelli di una finale regionale, e forse anche qualcosa di più: due squadre che già all'inizio della stagione Allievi (e dopo mesi di stop) giocano da adulte, con organizzazione tattica e temperamento da vendere. Vince il Montevarchi che proprio in questa adultizzazione è qualche passo più avanti: sia sul piano fisico (la capacità di vincere molti duelli e la capacità arrivare sempre prima sulle seconde palle, oltre che nei raddoppi), ma la Cattolica non esce affatto ridimensionata: i giallorossi sono stati fino alla fine in partita e possono anche conservare qualche rimpianto per il risultato finale.
Ospiti con la difesa a tre (Pinzauti-Senzamici-Poggesi), due ali come Mazzeschi e Martino che giocano altissime, tre centrocampisti come Lebrun, Parrini e Giorgelli capaci di curare benissimo le due fasi e, soprattutto, di pressare su ogni pallone; in avanti il tandem Gori-Lorenzini si intende a meraviglia. Vallini risponde con un 4-3-1-2: Falaschi&Zeroni sono i centrali, Meucci e Sepe gli esterni; in mediana c'è Celli davanti alla difesa, con Papalini e Galli interni; Viganò tre-quartista alle spalle di Rossi Lottini e Fancelli.
Per cinque minuti il Montevarchi dà spettacolo, con una pressione spaventosa, che impedisce alla Cattolica di ripartire. La difesa capitanata da Falaschi però mostra di che pasta è fatta: anticipi perfetti, senso della posizione e ottima intesa e così Onori trascorre questi minuti senza dover compiere interventi. Anzi, la prima sortita offensiva è giallorossa: al 7' un cross di Rossi Lottini viene raccolto da Galli che calcia dal limite sul fondo. Passati i primi cinque minuti, anche la Cattolica entra in partita e gioca la sfera a terra come vuole mister Vallini, facendola rotolare rapidissima tra i piedi dei suoi attaccanti, con scambi di prima e movimenti studiati. All'11' la prima occasione per gli ospiti: Lorenzini si gira bene e va sul sinistro crossando per la testa di Gori, ma Onori si allunga e devia in angolo. Passano due minuti e ancora Lorenzini prova a superare la difesa di casa, ma Onori in collaborazione con Falaschi sventa. Un minuto più tardi Gori libera Mazzeschi che scocca un tiro bloccato da Onori. Dopo un mancino dal limite di Giorgelli che esce di poco, l'occasione più interessante della prima metà frazione capita a Lorenzini che prima si vede chiudere lo specchio dal pronto intervento di Onori, poi sulla ribattuta inventa un pallonetto che Zeroni salva sulla linea. Al 20' si rivedono i giallorossi: Viganò scarica largo a Sepe, che crossa molto bene al centro, Fancelli devia e Rindi salva con l'aiuto del palo, fermando la sfera proprio sulla linea.
Al 24' la Cattolica trova il vantaggio: è ancora Viganò ad avviare l'azione offensiva, servendo in profondità Rossi Lottini, il quale si incunea tra due avversari e batte Rindi in uscita. C'è giusto il tempo di ripartire dal centro che il Montevarchi trova il pareggio: verticalizzazione per Gori che supera il diretto avversario e, presentatosi davanti a Onori, lo batte in uscita, piazzando la sfera accanto al palo per l'immediato uno a uno. Al 34' bel tiro di Mazzeschi di poco sopra l'incrocio, poi Onori si oppone al tiro di Lorenzini su invito di Giorgelli. L'ultimo tiro in porta, al 41', è di Celli con un destro potente che Rindi blocca.
La ripresa è all'altezza della prima frazione, sia per velocità che per ritmo, anche se le occasioni sono meno frequenti. Dopo un tiro di Parrini che esce di poco (47'), bisogna attendere il 58', quando la Cattolica torna al tiro: Papalini imbecca Meucci, il cui destro è bloccato da Rindi. Nel frattempo Pagliucoli passa alla difesa a quattro, inserendo Cappelli per Lorenzini. Al 60' l'episodio che decide il match: Gori riceve il pallone quasi all'altezza del centrocampo e col fisico elude l'intervento di Zeroni: dagli spalti si vede nettamente la trattenuta sul difensore locale, ma Mataj lascia correre e il numero 9 ospite parte come un fulmine verso la porta, supera Onori in uscita e deposita nel sacco. La Cattolica reagisce subito grazie al neo entrato Bartolozzi, che però viene fermato dalla tempestiva uscita di Rindi. Al 63' ancora Bartolozzi si porta al cross da sinistra, Rossi Lottini serve Papalini che cerca il varco per calciare, ma il suo mancino viene parato da Rindi. Il Montevarchi trova il gol che decide il match al 68': Parrini filtra tra le maglie difensive locali e da destra confeziona l'assist perfetto per la tripletta di Gori, che non sbaglia. La Cattolica non si arrende e preme ancora. All'89' una prodezza balistica di Fabiani (mancino da fuori sotto l'incrocio) riapre la sfida, ma nei quattro minuti di recupero la grinta di Pagliucoli e dei suoi ragazzi tiene la Cattolica lontana da Rindi, eccezion fatta per qualche palla inattiva sulla quale comunque Senzamici e compagni se la cavano egregiamente. E al triplice fischio è festa per il Montevarchi.
Una grande prova per tutto l'organico rossoblù: difficile trovare un giocatore che meriti meno del sette in pagella. Però due menzioni in particolare spettano a Gori, trascinatore e finalizzatore implacabile, e per Lebrun, che direttore d'orchestra, tanto quando la squadra è in possesso di palla, quando c'è da impostare il pressing. Nella Cattolica la retroguardia, a lungo sotto pressione, è andata molto bene, con Falaschi sugli scudi; bene anche i cambi durante la ripresa con Fabiani autore di una splendida realizzazione.
San Michele Cattolica Virtus-Aquila Montevarchi: 2-3
SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS: Onori, Meucci, Sepe (72' Marchese), Celli (46' Fabiani), Zeroni, Falaschi, Galli, Papalini (64' Barbieri), Rossi Lottini, Viganò (72' Ignesti), Fancelli (52' Bartolozzi). A disp.: Magnolfi, Manetti, Di Gaudio, Mencarelli. All.: Francesco Vallini.
AQUILA MONTEVARCHI: Rindi, Pinzauti, Poggesi, Lebrun, Senzamici, Mazzeschi (49' Nardoni), Martino, Parrini (81' Travaglini), Gori (89' Romano), Giorgelli (73' Poggiarelli), Lorenzini (56' Cappelli). A disp.: Matteucci, Gregori, Boncompagni. All.: Gregorio Pagliucoli.
ARBITRO: Riccardo Mataj di Firenze.
RETI: 25' Rossi Lottini, 25', 60' e 68' Gori, 89' Fabiani.
NOTE: ammoniti Papalini, Meucci, Barbieri, Poggesi, Lebrun, Giorgelli, Travaglini. Corner 2-4. Recupero 0+4'.

Commento di : campio