• Primavera 3D
  • 24/10/2020 14.30.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Pistoiese
  • 2 - 2 24/10/2020 14.30.00
  • Citta Di Pontedera
    Lakti
    Biagioni
    Valentino
    Marra

Commento


RETI: Lakti, Biagioni, Valentino, Marra
PISTOIESE : Roselli, Lombardi (52’ Curumi), Tesi, Campani, Gucci, Biagioni, Romani (67’ Boganini), Tramacere, Simeone (67’ Vannucci), Lakti (82’ Nardi), Fattorini. A disp.: Pinochi, Lunardi, Chiumello, Taverni, Prenga, Sheqeri, Boschi, Ghezzi. All.: Niccolò PascaliPONTEDERA: Manzella, Tufano, Marra, Guidi, Celesti C.,Grella, Bancalari (76’ Ferreri), Centofante (84’ Rovai), Valentino (67’ Russello), Lo Iacono (46’ Zagaria), Celesti A. A disp.: Noli, De Faveri, Ruotolo, Bartoli, Cotumaccio, Guacci. All.: Manolo Dal Bo.ARBITRO: Bruni di Prato, coad. da Pellegrini e Tarocchi.RETI: 17’ Lakti, 30’ Biagioni, 54' rig. Valentino, 89’ Marra.NOTE: ammoniti: 49’ Tesi, 62’ Tramacere, 77’ Campani, 87’ Gucci.

Due partite in una! Bella e concreta la Pistoiese nel primo tempo, brutta e svogliata nella seconda frazione di gioco; questo è quello che emerso nei novanta minuti giocati contro il Pontedera che si presenta a Pistoia con una squadra fisicamente prestante ma con alcune lacune che gli arancioni sfruttano al meglio nei primi quarantacinque minuti, lasciando poi però perplessi gli addetti ai lavori quando nel secondo tempo subiscono la rimonta degli ospiti caparbi in quanto a grinta e volontà ma poco incisivi sotto porta. Le prime fasi della partita, forse per la lunga attesa per l'inizio di questo strano campionato, sono piuttosto confuse e poco indicative ma la Pistoiese ci mette poco a capire che il Pontedera soffre sulle fasce e dopo una smanacciata di Manzella su un velenoso cross di Tesi, ecco il vantaggio dei padroni di casa: Lakti scappa sul lato sinistro del fronte di attacco, salta secco l'avversario diretto ed entrando in area incrocia il tiro sul palo lontano dove Manzella non può arrivare. 1-0 e partita che viene incanalata nel modo migliore per i locali. La reazione amaranto si materializza al minuto 23 con Marra che su punizione manda la sfera di poco a lato alla sinistra di Roselli. Un minuto dopo Guidi cerca la deviazione di testa in tuffo sulla battuta dalla bandierina; Roselli attento non si scompone e raccoglie il facile tiro. Al 27' è sempre Marra, il migliore in casa amaranto, a provare dalla lunga distanza, troppo centrale e lento il tiro che si spegne docile fra le braccia di Roselli. Ben contenuta la reazione del Pontedera, la Pistoiese si distende con buona proprietà di palleggio, ribaltando bene le fasi difensive in offensive tanto che da una di queste al 30' nasce il raddoppio: palla su Simeone che spizzica bene oltre la linea difensiva del Pontedera dove si fa trovare pronto Biagioni, in proiezione offensiva, che non ha difficoltà a battere Manzella nell'occasione in ritardo sul difensore arancione. Il palleggio dei padroni di casa costringe spesso agli straordinari il reparto difensivo degli ospiti che tremano al 33' quando Romani raccoglie al limite un buon assist di Lombardi, il numero 7 pistoiese scarica di prima intenzione verso la porta difesa da Manzella, la conclusione murata dalla difesa amaranto ricade sui piedi dello stesso Romani che ci riprova con un forte tiro; il pallone, smorzato da Celesti C., viene raccolto da Manzella. La Pistoiese orchestra bene e tiene ben lontano dai pali difesi da Roselli le proiezioni offensive costruendo diverse azioni di attacco che vengono spesso sprecate dalle imprecisioni degli avanti locali. Il primo tempo si chiude con il Pontedera che si costruisce una palla gol con Lo Iacono che spreca calciando alle stelle un assist di Valentino che caparbiamente sradica prima la palla a Biagioni sulla tre quarti e poi manda il compagno al tiro al limite del'area. Rientro negli spogliatoi, secondo il protocollo, che lascia sugli spalti la sensazione che i padroni di casa possano portare al termine la gara senza troppe apprensioni, ma nel calcio nulla è scontato ed infatti, per quanto visto nella prima frazione di gioco, il secondo tempo racconterà tutta un'altra storia. Nei secondi 45' infatti il Pontedera gioca a testa bassa mettendo in mostra voglia di rimontare, reagendo soprattutto sul piano nervoso; Roselli subisce due gol su calci da fermo senza mai intervenire su situazioni di gioco. Ma è la Pistoiese a meravigliare per tante amnesie ed errori che caratterizzano il secondo tempo a partire dal penalty che il signor Bruni decreta per un netto fallo di Biagioni che stende Bancalari in area dopo che quest'ultimo aveva approfittato di uno svarione di disimpegno dei pistoiesi. Sul dischetto si presenta Valentino che infila Roselli accorciando lo svantaggio. Siamo solo al 54', e il Pontedera comincia a credere nella rimonta anche in virtù di una Pistoiese che ha abbassato il proprio baricentro sotto la linea mediana del campo e, anche non correndo grossi pericoli, appare evidente che qualcosa è cambiato nella mente dei locali. I minuti corrono e nonostante la pressione che il Pontedera produce, la Pistoiese, talvolta in evidente affanno, sembra poter portare in fondo il risultato. Fino all'89' quando Marra, che già nel primo tempo aveva provato la soluzione personale, trova il pareggio trasformando una punizione da 30-35 metri che infila Roselli, colpevole di partire in ritardo e posizionato in modo non perfetto; un tiro a rientrare che scavalca la barriera e gonfia la rete per il pareggio definitivo del Pontedera. Inutile la reazione pistoiese nei minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Il pareggio premia la volontà e caparbietà dei giocatori del Pontedera e lascia l'amaro in bocca e qualche perplessità in casa pistoiese dopo un primo tempo perfetto.