• Primavera 3D
  • 10/04/2021 15.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Citta Di Pontedera
  • 0 - 2 10/04/2021 15.00.00
  • Viterbese
    Spolverini
    Menghi

Commento


RETI: Spolverini, Menghi
PONTEDERA: Koustantinos, Vassallo (74’ Mazzoni), Marra (82’ Valentino), Chiodi (82’ Centofante), Guidi, Tufano, Bancalari, Azzoli (60’ Grella), Paolocci, De Iannon, Ortu (60’ Celesti). A disp.: Noli, Zagaria, Guacci, Di Maggio, Ravello, Lo Iacono, Mazzoni, Ruotolo. All.: Manolo Dal Bo.VITERBESE: D’Angeli, La Vella, Eleutieri, Fimiani (55’ Di Marcello), Ricci, Pompei, Ferramisco (74’ Cannizzaro), Zanon, Menghi (87’ Capone), Spolverini, Maggese (45’ Piromalli). A disp.: Benvenuti, Cardinali, Pellegrini, Lisi, Gennari, Corelli, Vergaro. All.: Alessandro Boccolini.ARBITRO: Borghi di Firenze.RETI: 67’ Spolverini, 80’ Menghi.

Operazione allungo completata: la Viterbese sbanca il Mannucci di Pontedera e stacca in classifica i granata padroni di casa grazie a due gol nel secondo tempo e, più in generale, a una prova convincente sotto tutti i punti di vista. Pur non demeritando, il Pontedera esce battuto da una gara complicata, combattuta ed equilibrata nel primo tempo ma che alla lunga ha fatto emergere il potenziale di una squadra, quella ospite, che quando in giornata dà sempre la sensazione di essere difficilmente contrastabile. Venendo alla cronaca del match, il primo tempo termina a reti inviolate e si apre con diverse occasioni per parte. Il primo botta e risposta è affidato a Maggese, che effettua il primo tentativo offensivo degli ospiti dopo soli 4' di gioco, e a Marra che dopo il 10' conclude alto da buona posizione. Dopo alcuni ribaltamenti di fronte senza esito, al 20' ancora padroni di casa in avanti con una bella combinazione fra Ortu e Bancalari, quest'ultimo propone un cross in area laziale pericolosissimo ma nessuno dei compagni si fa trovare pronto al tap-in sottomisura. Passano altri 3' e Paolocci sparacchia altissimo dal limite, poi c'è lavoro anche per D'Angeli che alla mezz'ora disinnesca con sicurezza una punizione di Guidi. La gara si accende e dopo appena sessanta secondi la formazione di Boccolini arriva vicinissima al gol del vantaggio: Spolverini affonda sulla sinistra e poi cross al centro, Menghi cerca la porta con un tocco ravvicinato ma il Pontedera si salva, anche con l'aiuto della traversa. Il Pontedera perde metri e al 35' è ancora la traversa e un grande intervento di Koustantinos a salvare i granata, che chiudono in sofferenza ma senza subire gol un primo tempo ricco di emozioni e molto intenso. Dando seguito al forcing con cui ha chiuso i primi 45' di gioco, la Viterbese torna in campo per la ripresa con piglio propositivo e ci prova subito con Zanon, che non inquadra il bersaglio, al quale replica a stretto giro di posta 4' più tardi l'ottimo Bancalari, che si mette in proprio e cerca la porta laziale senza l'esito sperato. La Viterbese alza progressivamente il ritmo e l'occasione capitata a Piromalli al 64' è di fatto il preludio al gol dello 0-1, che si materializza al 67': Ferramisco e Zanon costruiscono l'azione d'attacco, la difesa granata respinge ma sui piedi di Spolverini che non perdona e firma il vantaggio dei suoi. Il Pontedera avrebbe attorno al 75' la doppia chance per riportare il risultato in parità, prima con un'azione d'attacco in superiorità numerica non sfruttata, poi quando il solito Bancalari riceve da Paolocci e conclude a botta sicura trovando però il palo a negargli la gioia del gol. È un ulteriore punto di svolta del match, perché la Viterbese, rinvigorita anche da alcuni cambi, dopo aver scampato il pericolo organizza una fase difensiva eccellente e, approfittando dello sbilanciamento degli avversari, colpisce ancora a dieci minuti dal termine con Menghi, che supera Koustantinos e mette al sicuro la vittoria dei suoi. Nel finale infatti sono gli ospiti ad andare più vicini alla terza rete rispetto al Pontedera, che si arrende a testa alta contro un avversario apparso in grande spolvero.
Calciatoripiù: Menghi, Pompei e Spolverini guidano al successo la Viterbese; per il Pontedera in evidenza il capitano Matteo Guidi il portiere Koustantinos.