• Primavera 3D
  • 15/05/2021 15.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Citta Di Pontedera
  • 0 - 3 15/05/2021 15.00.00
  • Livorno
    Murati
    Campo
    Pecchia

Commento


RETI: Murati, Campo, Pecchia
PONTEDERA: Koustatinos, Mazzoni, Marra, Hakiki (75' Lo Iacono), Guidi, Tufano, Chiodi, Grella, Tersigni (65' Celesti), De Ioannon (75' Ruotolo), Paolocci (55' Bancallari). A disp.: Noli, Ruotolo, Vassallo, Ravelli, Defaveri, Zagaria, Ortu, Di Mauro, Cotumaccio. All.: Dal Bo.LIVORNO: Paci, Cesaretti, Bertelli (85' Boghean), Stringara, Salvadori, Guglielmi (85' Rotunno), Murati, Pulina (70' Cannarsa), Poli, Campo (70' Pecchia), Irace (dal 65' Dallai). A disp.: Santalucia, Baldacci, Cartano, Cannarsa, Boghean, Dallai, Pinto, Pecchia, Scarfi, Rutunno, Sinani. All.: Cannarsa.ARBITRO: Ammannati di Pisa.RETI: 42' Murati, 45' rig. Campo, 84' Pecchia.NOTE: espulso al 15' Guidi.

Alla distanza, con pazienza e facendo emergere la propria qualità, il Livorno supera il Pontedera a domicilio e resta incollato alla scia dell'Arezzo. Gara sfortunata per i padroni di casa, che protestano all'indirizzo dell'arbitro in occasione dell'espulsione dopo appena 15' di Guidi e del rigore che indirizza la gara a favore degli ospiti, il cui successo è meritato ma con un passivo che forse non rende merito alla buona prova, offerta in avvio, dai granata. L'approccio alla partita da parte dei ragazzi di Dal Bo, infatti, è di quelli che colpiscono anche se a essere colpita in senso letterale è la traversa della porta labronica; scocca il 3' infatti quando un errore della retroguardia livornese spiana la strada a Paolocci che però viene fermato dal legno orizzontale. I padroni di casa sono pimpanti e aggressivi ma il Livorno c'è, risponde presente e si rende pericoloso in due occasioni nei primi 10' con Campo, sul quale compie una chiusura decisiva Hakiki. Al 13' i locali tornano ad affacciarsi in avanti con Marra, ma sul ribaltamento di fronte Guidi arresta irregolarmente l'avanzata di un avversario: per l'arbitro è interruzione di un'azione che potrebbe portare al gol, e il cartellino estratto è il rosso. La successiva punizione di Bertelli non ha esito. Il Livorno prova chiaramente a sfruttare l'uomo in più nel condurre i propri attacchi, che si intensificano ma trovano compatto il Pontedera, pronto a respingere colpo su colpo alleggerendo sempre in contropiede. Al 35' occorre però un grande intervento di Koustantinos per negare la gioia del gol a Poli, ma l'appuntamento con la rete dello 0-1 è solo rimandato. È il 42' infatti quando proprio il portiere locale, dopo aver svolto un ottimo lavoro fra i pali, calcola male la traiettoria di un pallone, che finisce nelle disponibilità di Murati, reattivo e cinico nel finalizzare in rete da distanza ravvicinata. Il Pontedera accusa il colpo, il Livorno intuisce il momento propizio e continua a spingere, raddoppiando i conti proprio a ridosso dell'intervallo con un calcio di rigore - contestato dai granata -per un fallo di Hakiki ai danni di Murati. Dal dischetto Campo no n sbaglia e manda le squadra al riposo sul parziale di zero a due. Nel secondo tempo il copione del match cambia leggermente, il Pontedera non rinuncia a giocare le sue carte ma intuisce la pendenza della scalata da compiere, e gestisce le energie contenendo la forza d'attacco ospite. I ragazzi di Cannarsa cercano la via del terzo gol, sfiorandolo soprattutto al 60' quando Campo pareggia il conto dei legni colpendo la traversa della porta locale; al 70' è invece un'ottima parata di Koustantinos a frenare sul più bello Poli, mentre 2' più tardi Pecchia non inquadra il bersaglio. Dopo aver archiviato un eurogol del giovanissimo Cannarsa non convalidato dall'arbitro per una posizione di off-side di un giocatore ospite, nel finale c'è spazio per il gol del definitivo 0-3. Lo firma Pecchia, finalizzando al meglio un assist di Murati sugli sviluppi di un contropiede che coglie sbilanciato il Pontedera. è l'ultimo brivido di una gara che sorride al Livorno, il cui cammino continua a contrastare la cavalcata della capolista Arezzo.