• CAMPIONATO ALLIEVI B REGIONALI MERITO
  • 11/03/2017 15:00:00
  • Crea pdf Crea pdf
  • SCANDICCI
    Giannone
    Lepri
    Melandri
    Palazzo
    Spilla
  • 5 - 0 11/03/2017 15:00:00
  • CATTOLICA VIRTUS

Commento


ARBITRO: Bruni Matteo di Siena
RETI: Giannone(Scandicci) 2° Lepri(Scandicci) 4° Melandri(Scandicci) 6° Palazzo(Scandicci) 8° Spilla(Scandicci)
Uno Scandicci galattico spazza via la prima della classe e si prende tre punti che rendono sempre più avvincente il girone degli Allievi B Regionali, con sette squadre nel giro di nove punti a contendersi il primato nelle ultime sei giornate di campionato. Di solito quando viene spesa l'espressione la partita perfetta si fa sempre riferimento ad un'iperbole. Non è così per la gara dei ragazzi di Claudio Davitti che battono gli avversari su tutti i fronti: su quello agonistico, su quello tattico, su quello tecnico, su quello caratteriale. Ed è una vittoria che non avvicina il primato ad un solo punto, ma dà grande morale ai blues.
SUBITO IN CHIARO. Lo Scandicci mette subito in chiaro quali sono le sue intenzioni: nel 4-3-1-2 di Davitti l'aggressività dei tre mediani impedisce alla Cattolica di sviluppare il suo palleggio. I giallorossi - in campo col consueto 4-3-3 - sono come intimoriti di fronte al pressing avversario e i blues, appena riconquistata palla, sanno subito cosa fare: sovrapposizioni, inserimenti, triangolazioni. La Cattolica perde la bussola, ma tiene. Dopo un minuto su un corner di Palazzo da sinistra, Corsi svetta di testa mandando il pallone fuori di poco, ma Bruni ravvede un'irregolarità. Al 5' De Pascalis guadagna il fondo sulla destra e crossa basso, Fei legge bene la situazione e blocca a terra. All'8' un retropassaggio corto di Pucci potrebbe innescare Calvetti che però si vede recuperare dallo stesso difensore centrale dei blues. Segue una fase giocata prevalentemente a centrocampo, ma sempre con la prevalenza degli ospiti, più pimpanti oltre che più aggressivi e più lucidi.
TUTTO FACILE. La svolta del match è al 20', quando Palazzo a circa venti metri dalla porta, con un buon controllo si porta il pallone sul destro e fa partire una conclusione improvvisa che cala precisa sotto l'incrocio dei pali alla destra di Fei. A quel punto diventa tutto facile per i blues. La Cattolica potrebbe subito rispondere con una buona spizzata di Melaccio per Lusini, ma Timperanza esce in modo tempestivo. Al 24' su un corner Gistri devia di poco sul fondo, poi al 43' lo stesso centrocampista ospite batte una punizione da sinistra calciando centrale e Timperanza blocca senza difficoltà. Al 34' lo Scandicci risponde con una bella giocata di Alecce che manda il pallone fuori di poco.
K.O. Il colpo del ko arriva poco prima dell'intervallo: Alecce sfugge al diretto avversario tra le linee e scova in verticale Spilla; al limite dell'area il numero 11 dei blues controlla, prende la mira e manda la sfera a baciare la parte interna del palo prima di gonfiare la rete. Due a zero e grande esultanza dei blues (nella circostanza Spilla si infortuna ad una spalla ed è costretto ad uscire all'intervallo). Parlare di k.o. dopo due reti può sembrare eccessivo: invece la Cattolica è al tappeto.
STESSA MUSICA. Nella ripresa infatti la musica è la stessa. Anzi: gli ospiti sembrano ancora più in balia dello Scandicci, che fa il bello e il cattivo tempo in attacco. Al 42' un rinvio di Timperanza innesca Giannone che di testa prova a superare Fei, agile a bloccare. Poco più tardi un malinteso difensivo degli ospiti consegna il pallone a Giannone, chiuso da Pacifico prima di arrivare al tiro. Al 45' lo Scandicci triplica. Giannone al limite dell'area serve in orizzontale Alecce, questi vede anche senza guardare che a sinistra sta arrivando Melandri e lo serve: l'attaccante ex Sestese davanti a Fei è glaciale e firma il tre a zero. Passano solo due minuti e un cross da destra di De Pascalis viene raccolto da Melandri di testa; dopo che la sfera ha battuto sul palo arriva come un falco Giannone a depositare in rete.
GARA CHIUSA. Manca ancora mezz'ora, ma la gara è chiusa. La Cattolica prova a limitare i danni, lo Scandicci non strafa, ma rischia ugualmente di straripare: prima Brucculeri imbecca Lepri che trova l'opposizione di Fei, poi al 64' Lepri raccoglie di testa un corner di Palazzo da sinistra e batte Fei per il cinque a zero. Nel finale Fei respinge una conclusione di Palazzo, poi proprio all'80' gran gesto di Martini (da poco subentrato a Timperanza) che si oppone a mano aperta al bel tiro ravvicinato di Gistri. Al triplice fischio esulta lo Scandicci: una vittoria che conferma lo straordinario momento dei ragazzi di Davitti e candida la squadra blues come pretendente al titolo. Questo Scandicci sta benissimo dal punto fisico, gioca un gran calcio e segna a raffica, oltre a concedere poco. Grande merito bisogna dare a Davitti che ha dato un'identità chiara a questa squadra, facendola giocare bene e conquistare una straordinaria continuità di risultati. Finita al tappeto dopo soli 47 minuti, la Cattolica adesso dovrà rialzarsi in fretta: i giallorossi sono ancora la capolista con un punto di vantaggio e tutte le qualità mostrate durante la stagione serviranno adesso ai ragazzi di Morrocchi per giocare sei finali. Nelle quali concedersi giornate no come quella odierna sarà proibito.
MIGLIORI? Tutto lo Scandicci sugli scudi. Con la consapevolezza che spendere un nome penalizza in parte gli altri, riteniamo inevitabile la menzione per Palazzo, che dirige in modo magistrale il centrocampo, sblocca il risultato, confeziona un assist e guida i suoi nei momenti più brillanti. Ma tutto il gruppo (ovvero: tutti i 18) di Davitti merita un grande elogio per la 'partita perfetta'.
Cosimo Di Bari


Scandicci-San Michele Cattolica Virtus
SCANDICCI (4-3-1-2): Timperanza (65' Martini); Benelli (70' Guidi), Corsi, Pucci, Fornai (46' Pranzo); De Pascalis (53' Masini), Palazzo, Brucculeri; Alecce (60' Danti), Spilla (41' Giannone). All.: Claudio Davitti.
SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS (4-3-3): Fei; Papini, Brestolini, Pacifico, Rellini (68' Antelmi Dazio); Baldesi (46' Faccioli), Nencioni (68' Bussotti), Gistri; Lusini (54' Tartarini), Melaccio (58' Vannini), Calvetti (54' Bartolini). A disp.: Allegranti. All.: Gianni Morrocchi.
ARBITRO: Matteo Bruni.
RETI: 20' Palazzo, 36' Spilla, 45' Melandri, 47' Giannone, 64' Lepri.
NOTE: ammoniti Nencioni al 22' Spilla al 36'. Corner 4-5. Recupero 1'+3'.