• Primavera 3D
  • 10/04/2021 15.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Livorno
  • 0 - 3 10/04/2021 15.00.00
  • Arezzo
    Tordella
    Marras
    Marras

Commento


LIVORNO: Paci, Cesaretti, Bertelli, Pulina, Salvadori, Guglielmi, Murati, Irace, Cremonini, Campo, Caia. A disp.: Di Bonito, Dallai, Pecchia, Poli, Lika, Boghean, Cartano, Arcuri, Scarfi, Sinani. All.: Cannarsa Jury
AREZZO: Gagliardotto, Bux, Ferraro, Verdelli (8), Memushi, Martelli, Marras, Schiena, Zuppel, Tordella, Steccato (9). A disp.: Ermini, Bertollini, Ca, Cristaldi, Dema, Pittaccio, Bordonaro, Baldoni, Mascia, De Pellegrin, Mussi. All.:
RETI: Tordella, Marras, Marras
LIVORNO: Paci, Cesaretti, Bertelli, Pulina, Salvadori, Guglielmi, Murati, Irace (40' Dallai), Cremonini (75' Pecchia), Campo (75' Poli), Caia (46' Lika).A disp.: Di Bonito, Boghean, Cartano, Arcuri, Scarfi, Sinani. All.: Juriy Cannarsa. AREZZO: Gagliardi, Bux, Ferraro, Verdelli, Memushi, Martelli, Marras N, Schiena (60' Cristaldi), Zuppel, Tordella (81' Dema), Steccato (75' Pittaccio). A disp.: Ermini, Bertollini, Bordonaro, Baldoni, Manchia, De Pellegrin, Mussi, Canapini, Mascia, Dema.All.: Andrea Sussi.RETI: 21' Tordella, 29' e 71' Niccolò Marras.

La misura della forza di questo Arezzo la dà una semplice considerazione: quella secondo la quale, a neanche metà del campionato, la formazione amaranto sia già lanciata verso un titolo che può solo perdere peccando in fase di gestione di un vantaggio che, dopo le prime giornate, è già cospicuo ed evidenzia il grande valore della rosa aretina. Il big-match di giornata, quello che opponeva la capolista alla seconda forza del torneo in casa di quest'ultima, si risolve con una netta vittoria della formazione di Andrea Sussi che certifica con un tris la validità del suo primato e si proietta verso una seconda parte di campionato in cui gestire le energie ma al contempo continuare a spingere per accrescere il proprio già vigoroso potenziale. Il Livorno esce battuto nettamente ma non ridimensionato da una gara difficile, affrontata come ormai da tempo accade in emergenza dai ragazzi di Cannarsa, che però hanno confermato di meritare il secondo posto in classifica, da difendere da qui alla fine della stagione dagli assalti delle rivali. Venendo alla cronaca, il risultato si sblocca al 21' quando il tiro ad incrociare di Tordella sorprende il portiere avversario e vale l'uno a zero. L'Arezzo intuisce il momento propizio e continua a spingere, raddoppiando i conti pochi minuti più tardi grazie a Niccolò Marras. È sempre quest'ultimo poi a chiudere i conti con un tiro che trae in inganno il portiere e il pacchetto arretrato labronico. Nel mezzo i padroni di casa creano qualche buona chance, come quella di Cremonini sullo 0-0 o un paio di potenziali chance nella ripresa, ma l'Arezzo conferma, oltre a una fase offensiva micidiale, anche una notevole solidità difensiva e mantiene inviolata la sua porta.
A fine gara il tecnico del Livorno Cannarsa commenta: l'Arezzo si merita i nostri complimenti per la determinazione e la qualità messa in campo: hanno interpretato in modo migliore diverse situazioni di gioco, specialmente in occasione delle seconde palle. Potevamo fare meglio, e dispiace per alcune assenze ma, ripeto, i nostri avversari si sono fatti preferire .