• CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE GIR. C
  • 01/10/2016 16:00:00
  • Crea pdf Crea pdf
  • AUDACE LEGNAIA
    Fuca
  • 1 - 2 01/10/2016 16:00:00
  • RINASCITA DOCCIA
    Chelli
    Pesciolini

Commento


RETI: Fuca(Audace legnaia) 1° Chelli(Rinascita doccia) 3° Pesciolini(Rinascita doccia)


Audace Legnaia- Rinascita Doccia 1-2
Audace Legnaia: Bernini, Berti (44' St Refai), Fucà,Bassi, Chiari, Annunziato, Cappelli (20' St Amendola), Longosci, Modugno (37' St Pelli), Hassan, Minello (21' St Giubbi). A disp.: Mastroianni, Ricci, Giotti. All.: Nicola Massai
Rinascita Doccia: Cipriani, Sbodio, Crescioli, Spitale, Carideo, Lippini, Chelli, Pazzaglia, Pesciolini ( 44' St Nistri), Bachiasi, Gori (8' St Aiello). A disp.: Bazzechi, Cappelli, Malevolti, Mearini, Marinaccio. All.: Francesco Pugliese
Arbitro: Sig. Ferri di Prato
Ammoniti: Pesciolini, Longosci.
Marcatore: Fucà 40' pt- Chelli 12' St - Pesciolini 43' St

Con la rete siglata da Pesciolini a due minuti dal termine il Rinascita Doccia espugna il 'Bacci' riuscendo così a ribaltare il risultato della prima frizione che lo vedeva sotto per 1-0 facendo recitare al Legnaia lo stesso copione della scorsa settimana a Sinalunga. Iniziamo però con ordine, al fischio iniziale del Sig. Ferri di Prato le due formazioni, ben disposte in campo, si mostrano subito vogliose di prevalere una sull'altra . Al 5' Modugno arpiona un pallone e lo smista per Minello che appena entrato in area calcia abbondantemente al lato. La replica degli ospiti arriva al 9' quando Pesciolini imbecca Chelli sulla destra il quale, da posizione molto defilata, lascia partire un tiro cross che Bernini blocca a terra. Due minuti più tardi ancora uno scambio Chelli Pesciolini con la conclusione di quest'ultimo che si perde sopra la traversa. Sugli sviluppi della rimessa il Legnaia sfiora il vantaggio, passaggio filtrante di Hassan per Minello che riesce ad anticipare Cipriani in uscita ma il pallone, indirizzato verso la porta, viene intercettato da un difensore che lo mette in corner. Le azioni si susseguono da una parte e dall'altra, al 15' ancora locali avanti, angolo dalla destra di Hassan e conclusione alta di Modugno dopo una respinta di un avversario, al 19' ottimo spunto personale di Chelli che arriva al tiro dal limite con Bernini che blocca senza difficoltà mentre al 22' sulla punizione di Fucà ed il tocco all'indietro di Cappelli Modugno calcia al volo centralmente facilitando il compito a Cipriani. Alla mezz'ora esatta un pallone vagante nei pressi dell'area del Legnaia viene intercettato da Chelli che spara in porta senza pensarci due volte scheggiando la parte superiore della traversa. L'equilibrio si spezza a cinque minuti dal riposo quando al termine di una veloce ripartenza il pallone giunge a Fucà sulla fascia sinistra il quale lascia partire un diagonale nel mezzo che termina incredibilmente la sua corsa in fondo al sacco passando fra una selva di gambe. La rete del numero tre locale consente quindi al Legnaia di terminare in vantaggio la prima frazione. Nella ripresa le due squadre si ripresentano in campo senza variazioni e dopo appena 30' Modugno, ben servito da Hassan, calcia a botta sicura a pochi metri da Cipriani che riesce a respingere il pallone; difficile stabilire se è stato un miracolo del portiere od un errore dell'attaccante, fatto sta che il risultato non cambia. Al 4' Chiari pennella una punizione in area per la testa di Annunziato che fallisce di un soffio l'impatto con il pallone. Due minuti più tardi il Doccia conquista un corner della cui battuta si incarica Pesciolini, la sfera giunge a Bachiasi che però non riesce ad imprimere forza al suo colpo di testa. Al 10' il Legnaia sfiora nuovamente il raddoppio con Hassan che, dopo uno scambio con Modugno, entra in area e calcia di poco alla sinistra del portiere. Il Doccia, scampato il pericolo, agguanta il pari due minuti più tardi con il bomber Chelli che, approfittando di una corta respinta, trova lo spiraglio giusto per piazzare il pallone fra palo e portiere. I ritmi restano alti ed al 24' il neo entrato Giubbi stacca perentoriamente di testa sull'assist di Hassan mettendo il pallone di poco sopra la traversa. Alla mezz'ora ancora Hassan protagonista su punizione con Cipriani che sventa, mentre quattro minuti dopo, sul fronte opposto, un tiro di Chelli viene deviato in corner da un difensore. Al 34' il Legnaia sfiora ancora il raddoppio quando Hassan ha tutto il tempo per aggiustarsi il pallone e per calciare in porta ma la traversa nega la gioia del gol al numero dieci locale. Al 41' Amendola smista sulla sinistra per Fucà il cui traversone teso al centro dell'area non viene raggiunto per un amen da Longosci. Il tempo di rimettere il pallone in gioco e si torna nella zona d'attacco del Doccia dove Chelli, entrato in area, viene travolto da Amendola costringendo il direttore di gara a concedere la massima punizione. Sul dischetto si porta Pesciolini che calcia debole e centrale ma sulla respinta di Bernini tutti stanno a guardare tranne il numero nove ospite che ringrazia depositando stavolta il pallone oltre la linea bianca. E' un gol pesante, è un gol che regala tre punti al Doccia che si porta a quota nove in classifica dietro al Bibbiena capolista, è un gol che condanna ingiustamente il Legnaia alla seconda sconfitta consecutiva giunta anche stavolta come sabato scorso dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo.
Gianni Palchetti