pippo Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Sporting Cecina
  • 1 - 1
  • Lastrigiana


SPORTING CECINA: Selmi, Alfonsi, Startari, Tortorici, Maio, Sergi, Mori, Petrali, Giannini, Tripodi, Mordini. A disp.: Dani, Derjiaj, Maenza, Albano, Donatone. All.: Del Tongo.
LASTRIGIANA: Berti, Silvestri, Galluzzi, Ferri, Borgioli, Belli, Bandinelli, Costagli, Camarlinghi, Bianchi, Sinteregan. A disp.: Fethau, Brunori, Bussolini, Chellini, Ramaj, Bronzin. All.: Vanni.

ARBITRO: Spagnuolo di Siena.

RETI: 14’ Ferri, 55’ Maio.



Al Comunale “Rossetti” si gioca una delle gare più attese del fine settimana riguardante la zona-salvezza: lo Sporting Cecina riceve la Lastrigiana e dà vita con i biancorossi a una gara molto combattuta, che termina con un punto utile per smuovere la classifica di entrambe, ma probabilmente non tanto quanto ambedue le contendenti si aspettavano alla vigilia. Tanto i padroni di casa quanto i ragazzi di Lastra a Signa, infatti, scendono in campo con l’intenzione di ottenere l’intera posta e il match infatti entra subito nel vivo; dopo alcuni ribaltamento di fronte senza esito, al 14’ la Lastrigiana passa in vantaggio. Gli ospiti beneficano di un corner e sul punto di battuta si presenta l’ex Montelupo Ferri, che disegna una traiettoria micidiale, che scavalca Selmi e termina imparabile in fondo al sacco, forse risentendo di una deviazione decisiva. Lo Sporting Cecina non ci sta e prova a pungere, alla ricerca del pari, con un calcio piazzato di Giannini, ma è soprattutto Petrali, da distanza ravvicinata, a mancare l’appuntamento con l’uno a uno. Nel frattempo però la Lastrigiana non sta certo a guardare e, anzi, ai punti si aggiudica virtualmente i primi 35’; Bandinelli, Camarlinghi e Sinteregan infatti sono sempre pericolosi per la retroguardia livornese, che rischia soprattutto in occasione di uno spunto proprio di Sinteregan, che a tu per tu con Selmi, viene rimontato in extremis da un difensore avversario. La sosta a cavallo fra i due tempi non interrompe la continuità agonistica di una ara che riprende con lo Sporting Cecina proiettato in avanti; i ragazzi di Del Bianco premono cercando il pari, la Lastrigiana si difende bene e risponde colpo su colpo ma al 55’ il risultato cambia: Mori si incarica della battuta di una punizione nella trequarti, la palla arriva a capitan Maio che, con un perentorio colpo di testa, batte Berti e realizza l’uno a uno. Da qui in poi, nonostante la stanchezza, tanto i locali quanto gli ospiti cercano l’acuto vincente; la Lastrigiana va vicina alla rete con Bandinelli, lo Sporting Cecina ancor di più, soprattutto quando è la traversa a negare la gioia del gol a Giannini. Nei minuti finali la battaglia si sposta a centrocampo, lontana dalle due aree di rigore, ed è dunque il pareggio il risultato da consegnare agli archivi statistici.
DOPO IL 90°
Al termine della contesa serpeggia un po’ di rammarico nelle fila labroniche; c’è la consapevolezza di aver affrontato ancora una volta gli avversari ad armi pari, ma l’amarezza per aver ottenuto un solo punto. Un pizzico di rammarico anche per gli ospiti, ma mister Vanni analizza così la contesa: “Nel primo tempo potevamo chiudere i conti man on ci siamo riusciti, nella ripresa invece la gara è stata molto più equilibrata. Ci aspettavamo un campionato difficile, e tale si sta rivelando. Noi però vogliamo giocarci le nostre carte fino in fondo, i miei ragazzi hanno offerto alcun prestazioni di grandissimo spessore ma purtroppo non sempre abbiamo raccolto quanto meritato. Speriamo in un 2017 foriero di maggiori soddisfazioni”.

Calciatoripiù: Startari
(Sporting Cecina): il centrale livornese difende alla grande e imposta con lucidità e classe l’azione dei compagni. Mordini (Sporting Cecina): il centravanti dello Sporting gioca una gara di grande sacrificio là davanti. Ferri e Borgioli (Lastrigiana): i migliori nelle fila dei biancorossi ospiti per qualità e continuità di rendimento.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI