pippo Allievi Regionali GIR.B
  • Allievi Regionali GIR.B
  • Bellaria Cappuccini
  • 0 - 0
  • Sporting Cecina


BELLARIA CAPPUCCINI: Romano, Sormani, Bullari, Fiorentini, Colombini, Tedesco, Albano, Bertini, Paduano, Mori, Niang. A disp.: Ribechini, Bernacchi, Mosso, Galletti, Milo . All.: Alessandro Menicagli.
SP.CECINA: Lemmi, Molinario, Sanfilippo, Matteo, Alfonsi, Startari, Milito, Bertoli M., Giannini, Fotino, Pedrali. A disp.: Ringressi, Tortorici, Mori, Donatone, Mannari, Cigni, Sangiorgi, Bertoli N., Bandinelli. All.: Paolo Barile.

ARBITRO: Ferri di Lucca.



Finisce a reti inviolate l’incontro tra Bellaria e Cecina. Una partita molto equilibrata e poco esaltante, tanto che alla fine le conclusioni a rete si contano sul palmo di una mano. Nonostante la partenza sia guardinga da parte delle due formazioni, i padroni di casa nei primi minuti sono più intraprendenti e macinano più gioco rispetto agli avversari che appaiono un po’ intimoriti. Al nono minuto si presenta la prima occasione da gol per i pontederesi. Il calcio di rinvio di Lemmi non è proprio pulito e mette in difficoltà i compagni che cincischiano sulla trequarti, Mori intuisce la difficoltà e ruba palla involandosi verso il vertice destro dell’area, il suo tiro è molto angolato ma non forte e Lemmi rimedia con la presa a terra. Al 15’ Mori ci riprova su passaggio di Albano che lavora bene la palla sulla fascia sinistra e poi mette in condizioni lo stesso Mori di calciare a rete, la sua conclusione è forte ma centrale e Lemmi blocca in due tempi. Da rilevare al 32’ un gol annullato agli ospiti per fuorigioco. Nella ripresa mister Barile prova subito a rimodulare la squadra per cambiare la partita e nel giro di tredici minuti effettua ben tre sostituzioni. Al minuto cinquantasei il Cecina si affaccia in area pontederese e su una punizione proveniente da sinistra Startari si avventura in una difficile torsione nel tentativo di sorprendere Romano, ma la conclusione è ben oltre la traversa. Al 63’ invece l’occasione più ghiotta per il vantaggio dei locali passa dai piedi di Paduano, che dopo essere stato messo in condizioni di concludere da un velo di Mori non trova la coordinazione e sparacchia clamorosamente a lato. Menicagli prova a cambiare volto alla squadra e inserisce in campo forze fresche, le scelte effettuate sembrano dargli ragione e infatti nei minuti finali i padroni di casa appaiono più tonici e attivi. 80’ un ottimo scambio sulla destra trova un veloce Fiorentini che punta dritto verso la porta difesa da Lemmi, vince un rimpallo poi un secondo e si incunea lateralmente in area e conclude malamente verso la porta senza avvedersi che dalla parte opposta Galletti era completamente libero per ricevere il pallone. Sono quattro i minuti di recupero decretati dal direttore di gara e all’83’ su una svista della difesa pontederese parte un contropiede che vede Romano uscire dalla propria area per anticipare un attaccante Cecinese, l’impatto tra i due e la caduta dell’attaccante fanno gridare al rigore gli ospiti che protestano vistosamente chiedendo il penalty, ma il direttore di gara non è di questo avviso e rimane irremovibile di fronte alle copiose proteste. La Bellaria raccoglie un solo punto in casa, ma contro la prima in classifica è sembrata rinfrancata e più tonica ma certo ancora lontana dal range di forma mostrato a inizio campionato. Il Cecina invece raccoglie il suo punticino e continua indisturbato la sua tranquilla corsa in testa alla classifica al giro di boa.
Calciatoripiù: Bertini e Albano
(Bellaria Capp.); Matteo e Alfonsi (Sp. Cecina).


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI