pippo Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Sporting Cecina
  • 1 - 1
  • Maliseti Tobbianese


SPORTING CECINA: Selmi, Startari, Sergi, Pedrali, Pavoletti, Albano, Tortorici, Giannini, Tripodi, Tempestini, Mordini. A disp.: Maio, Mori, Bandinelli, Donatone, Maenza, Alfonsi. All.: Del Tongo.
MALISETI TOBBIANESE: Mancini, Querci, Perillo, Giannotta, Tempestini, Ciofi, Fedi, Scarlini, Dondini, Rudalli, Mocali. A disp.: Carraresi, Magnolfi, Cocci, Rio, Giurgola. All.: Maffucci.

ARBITRO: Lubrano di Piombino.

RETI: Mocali, Mori.



Prosegue a braccetto con l’Affrico – la più diretta rivale in classifica in questo momento – la rincorsa del Maliseti verso zone più tranquille della classifica. Termina infatti in parità uno a uno, così come il confronto fra Capostrada e Affrico, la gara del “Rossetti” fra lo Sporting Cecina e il team di Maffucci. Fin da subito gli ospiti dimostrano di essere arrivati in riva al mare con l’obiettivo di conquistare i tre punti tramite la ricerca del gioco corale partendo dalle retrovie, ma si trovano di fronte un Cecina compatto e grintoso, gagliardo in fase di interdizione e sempre pronto a ripartire in avanti. Il Maliseti però imprime il proprio marchio sull’avvio di gara, creando in due occasioni i presupposti per il vantaggio: prima è Rudalli a scheggiare la traversa della porta locale con un insidioso tiro-cross da posizione defilata, poi è Querci a colpire i legni della porta labronica, che capitola al 18’. Il solito Rudalli serve un assist filtrante al bacio a Mocali che, dopo aver controlla la sfera, batte Selmi con un tiro che si insacca all’altezza del palo più lontano rispetto al suo punto di battuta. L’episodio indirizza la successiva fase della partita, che si ravviva nel finale di frazione quando i ragazzi di Del Tongo premono alla ricerca del pari: dopo un gol giustamente annullato a Rudalli, lo Sporting sfiora il pareggio soprattutto con Tempestini al quale è però Mancini a negare la gioia del gol con uno strepitoso intervento. Nella ripresa il copione dei primi 35’ di gioco resta più o meno inalterato; il Maliseti prova a forzare il ritmo in cerca del raddoppio, il Cecina ribatte colpo su colpo e si rende pericoloso soprattutto da palla inattiva. Gli ospiti sviluppano il proprio gioco soprattutto sulla destra, dove Querci e Rudalli dialogano bene ma mancano un po’ di lucidità al momento di finalizzare. La svolta della gara arriva al 62’: proprio sugli sviluppi di un corner in favore dei padroni di casa, il neo-entrato Mori – con una pregevole deviazione aerea – firma l’uno a uno. La gara riprende e al 66’ il Maliseti, che dimostra di aver assorbito il colpo, sfiora il nuovo sorpasso con Rio, al quale è però il palo a ribattere il tiro a colpo sicuro. Nel finale spazio per ulteriori ribaltamenti di fronte ma nessun ulteriore cambio di risultato: il triplice fischio cala il sipario su un confronto divertente e combattuto fra due squadre in salute e ben allenate.

Calciatoripiù
: per il Cecina citiamo Mordini, sempre nel vivo del gioco prodotto dai compagni. Per il Maliseti bene il portiere Mancini, decisivo in un paio di interventi, e Mocali, che oltre al gol gioca sempre al servizio dei compagni.


$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI