pippo Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Giovanissimi Regionali GIR.A
  • Olimpia Firenze
  • 5 - 0
  • Sporting Cecina


OLIMPIA FIRENZE: Vannini, Salomone, Pruneti, Margheri, Giorgi, Liberati, Giovanardi, Petrioli, Boni, Bianchini, Cavicchi. A disp.: Ioanna, Fani, Fossi, Marra, Russo Tonnesi, Scudocrociato. All.: Fabio Zuccaro.
SPORTING CECINA: Bartoli, Tortorici, Albano, Maio, Sergi, Mori, Startari, Pedrali, Donatone, Giannini, Mordini. A disp.: Pesucci, Tripodi, Mezzetti, Costa, Maenza, Fulceri. All.: Daniele Del Tongo.

ARBITRO: Nocciolini di Prato.

RETI: 10’ Cavicchi, 17’ e 67' Pruneti, 50’ Boni, 62’ Scudocrociato.



In una mattina scombussolata dal forte terremoto che si è abbattuto sul centro Italia, in quel di Campo di Marte scendono in campo due squadre vogliose e bisognose di punti; l’Olimpia vuole il riscatto dopo le due sconfitte nei turni precedenti, mentre lo Sporting Cecina è alla ricerca della prima vittoria stagionale. A partire meglio sono i ragazzi di mister Zuccaro che iniziano la gara in maniera aggressiva a convinta. Le prima due palle gol non tardano ad arrivare e sono targate Olimpia: la prima capita sui piedi di Liberati che da fuori area effettua una bella conclusione che Bartoli neutralizza; la seconda invece tocca a Cavicchi, il quale a pochi passi dalla porta avversaria manda alto. Al 10’ dalle retrovie Giorgi effettua un classico “gocciolone” il quale si impenna e si indirizza verso il portiere ospite; quest’ultimo, vista l’alta traiettoria, non riesce a trattenere e non blocca la palla facendola cadere proprio sui piedi di Cavicchi, il quale effettua un tocco e con il piede opposto appoggia in rete per l’1-0. Lo Sporting Cecina non riesce ad avere una reazione e rimane in balia degli avversari. Al 17’ viene battuto un angolo in favore dei padroni di casa, la traiettoria è tesa e a staccare meglio di tutti è capitan Pruneti, che mette la palla alle spalle di Bartoli per il raddoppio. Dopo il 20’ la partita cala leggermente di ritmo e non fa registrare alcuna azione pericolosa; l’Olimpia vuole gestire il doppio vantaggio cerando anche di chiudere il match, lo Sporting Cecina non riesce a trovare gli spazi per avere opportunità per accorciare le distanze. L’ultima azione del primo tempo è targata Pruneti che di testa sfiora la doppietta. Si va così all’intervallo sul doppio vantaggio casalingo. Al rientro dalla ripresa la gara sembra più equilibrata ma il copione resta il solito, la gestione della palla è in pieno controllo per i padroni di casa. Al quarto d’ora Cavicchi se ne va via sulla fascia destra e dopo una bella cavalcata mette la palla sui piedi a Boni, il quale a due passi dalla porta non può fare altro che battere a rete e siglare il 3-0. Di fatto la gara si chiude qui, perché gli ospiti calano vistosamente. Dieci minuti più tardi il risultato si fa ancora più largo: Pesucci entrato da poco, effettua un rinvio maldestro che finisce sui piedi di Scudocrociato, il quale a porta sguarnita batte a rete nel più facile dei modi per il 4-0. L’Olimpia cerca di arrotondare il vantaggio ma i fuorigioco da parte degli attaccanti di casa sono molti e le occasioni scarseggiano. L’ultimo gol porta la firma di Pruneti, con una grande torsione di testa, dopo gli sviluppi di un calcio d’angolo: la palla si infila al sette senza lasciare scampo all’estremo difensore avversario. Pruneti con questo gol trova la sua personale doppietta. Lo Sporting Cecina si fa pericoloso quando ormai è troppo tardi con capitan Mordini che da fuori tenta una conclusione che finisce alta di poco. Termina così con la larga vittoria dell’Olimpia questo match: ottimi tre punti per la squadra di mister Zuccaro, che così inizia a respirare e risalire con merito la classifica.

Calciatoripiù
: ottima prova da parte dell’Olimpia, la squadra è partita forte sin da subito e ha saputo gestire il vantaggio e poi aumentarlo. Si premiano le prestazioni di Pruneti che, oltre alla superba prova difensiva, si è trasformato in bomber mettendo a segno una bella doppietta: Cannavaro- Cavicchi, ha saputo mettere il suo fisico imponente a servizio della squadra e la cosa l’ha portato a mettere a segno un gol e un assist: Punta boa. Infine ottima la prestazione di Salomone che ha saputo farsi valere sulla fascia sia in fase offensiva che in fase difensiva: Corridore.

J.T.

$




RITORNO ALLA RICERCA PARTITE SINGOLE


RICERCA CAMPIONATI