• Allievi Regionali GIR.A
  • 12/01/2020 10.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Cattolica Virtus
    22' Frascadore
    84' Passa
  • 2 - 2 12/01/2020 10.00.00
  • Lastrigiana
    12' Fallani
    33' Fallani

Commento


CATTOLICA VIRTUS: Onori, Rocchini, Del Lungo, Dallai, Gentili, Vestrini, Rossi Lottini, Cocchi, Masetti, Frascadore, Iacovitti. A disp.: Dainelli, Bartolozzi, Caleca, Giugni, Marchi, Passa, Testa, . All.: Sarti Gabriele
LASTRIGIANA: Mocanu, Benvenuti, Salvagnini, Guastella, Mugnaini, Rossi, Pierattini, Caparrini, Fallani, Ferrillo, Angioli. A disp.: Dumitrean G., Dumitrean S., Vanzi, Piazza, Materassi, . All.: Bonuglia Raffaele
ARBITRO: Pancani Andrea di Firenze
RETI: 12° Fallani, 22° Frascadore, 33° Fallani, 84° Passa


Agguantata a pochi secondi dalla seconda impresa consecutiva, la Lastrigiana non sa se deve più disperarsi per non aver portato a casa l'intera posta in palio o se rallegrarsi per un punto raccolto in casa di un'avversaria che nel girone di andata ha sbagliato poco tra le mura amiche di via Piero di Cosimo. Bellini e i suoi ragazzi, forse, potrebbero piuttosto optare per la terza opzione: cioè, pensare alla prestazione e trarre nuova linfa per alimentare la corsa salvezza. La prestazione contro la Cattolica non fa che confermare i segnali positivi mostrati contro il Tau: sia per come è stato interpretato il primo tempo (con coraggio, intraprendenza e capacità di colpire in attacco), sia per come è stato difeso il vantaggio nella ripresa, episodio del 2-2 a parte. Insomma, gli ingredienti per puntare alla salvezza ci sono tutti. E si vede la mano di Bellini su un gruppo che completando (a gran velocità) nelle ultime settimane la maturazione avviata a inizio stagione. Per la Cattolica una prestazione (ancora una volta) a due volti: primo tempo opaco, ripresa coraggiosa ma poco concreta. E un pareggio fortemente voluto, conquistato con merito quando ormai altre squadre si sarebbero arrese.
Ma andiamo con ordine. Sarti schiera Masetti al fianco di Rossi Lottini, con Frascadore tre-quartista, Iacovitti e Cocchi al fianco di Dallai. In difesa c'è Rocchini a completare il quartetto insieme a Gentili, Vestrini e Del Lungo. Mister Bellini risponde con una coriacea difesa a quattro: Benvenuti e Salvagnini esterni, Mugnaini e Rossi i centrali. Guastella agisce da vertice basso davanti alla difesa, spalleggiato da Caparrini e Pierattini; Angioli e Ferrillo partono larghi per supportare Fallani. Gli ospiti corrono tanto e bene, attaccando con molti uomini (nel primo tempo), difendendosi perfettamente (anche col contributo del pressing di Fallani & C.) quando il pallone in possesso dei giallorossi.
Il primo tempo è di marca lastrigiana. La Cattolica non entra in partita. Dopo soli venti secondi ci prova da fuori Ferrillo con un mancino che termina la sua corsa sul fondo. Al 3' poi tentativo da parte di Angioli che, sfuggito ai radar della difesa giallorossa, premia l'inserimento di Salvagnini, fermato dall'intervento di un difensore: gli ospiti chiedono la mano, ma Pancani lascia proseguire. Al 10' il primo timido tentativo dei locali è affidato a una punizione di Gentili dalla sinistra, che conclude la sua corsa sopra la traversa. Un minuto più tardi Onori para con sicurezza il tiro di Salvagnini, accentratosi dalla sinistra. Al 12' ecco il vantaggio degli ospiti, ancora grazie a un'azione sulla corsia sinistra: Salvagnini imbecca Caparrini che accelera verso il fondo, cambiando poi direzione e pennellando al centro un cross perfetto per la testa di Fallani che stacca nella terra di nessuno tra i difensori giallorossi e di testa manda alle spalle di Onori l'uno a zero. La reazione della Cattolica è assente. Ma i locali sono abili a capitalizzare il primo corner conquistato: da destra batte Dallai, Rossi Lottini sfiora, poi irrompe Frascadore (il più intraprendente in avanti durante la prima frazione), che in un fazzoletto, spostato sulla sinistra, trova la coordinazione per calciare di potenza e precisione la sfera alle spalle di Mocanu. Prima dell'intervallo però gli ospiti passano ancora avanti: dopo una punizione di Angioli sopra la traversa, al 33' la difesa locale respinge un destro di Ferrillo da corner; il pallone rimane in zona e Angioli, puntando Rocchini, finisce a terra dopo il contatto col difensore. Per Pancani ci sono gli estremi del rigore e Fallani porta avanti i suoi.
Nella ripresa la Cattolica reagisce e alza decisamente il baricentro, consegnando a Dallai il compito di impostare. Gli ospiti arretrano e, allentando un po' il pressing, concedono il possesso di palla agli avversari, facendo però una grande densità davanti alla linea di difensori e impedendo così al minimo spiffero di penetrare dalle parti di Mocanu. I minuti passano senza occasioni e, salvo le proteste dei locali per un presunto contatto su Dallai e una punizione di Del Lungo sfiorata da Vestrini sul secondo palo, se ne vanno i primi 25 minuti della ripresa senza occasioni. Sono i cambi operati da Sarti a vivacizzare il reparto offensivo. Al 65' Bartolozzi protegge il pallone e lo scarica per l'altro neo entrato Giugni, che scocca un destro potentissimo, mandandolo a sibilare accanto al palo alla destra di Mocanu prima di finire sul fondo. Al 67' Giugni libera Caleca in area, ma Mocanu esce tempestivamente; sulla ribattuta Caleca va giù ma Pancani lascia ancora proseguire. La Cattolica ci prova anche al 71': cross di Bartolozzi dalla destra, Caleca sfiora e Rossi tocca il pallone all'indietro per Mocanu. La prima occasione ospite della ripresa arriva a un minuto dall'ottantesimo, quando Fallani, dopo aver protetto molto bene il pallone, chiede ed ottiene il triangolo al neo entrato Piazza e da sinistra si presenta davanti a Onori, angolando troppo il destro. La Cattolica non demorde e all'84' per un fallo su Rocchini (decisione di Pancani molto contestata dai sostenitori ospiti) viene assegnata una punizione ai giallorossi. Batte Del Lungo che scodella la sfera in un'area affollatissima, nella quale spunta la testa di Passa a mandare la sfera alle spalle di Mocanu per due a due. L'extra-time non è esaurito e la Cattolica prova l'arrembaggio nell'ultima azione, poi Pancani fischia interrompendo l'ultimo possibile assalto. Finisce 2-2: un pareggio meritatissimo per gli ospiti di mister Bellini che hanno dimostrato di avere le carte in regola per puntare alla salvezza e hanno confermato un'organizzazione ottima in ogni reparto che fa ben sperare nella volata salvezza. Un punto sudato e complessivamente meritato anche dai locali che devono ritrovare lo smalto di qualche turno fa per rimettersi in pista nella corsa almeno alla quinta posizione: domenica prossima la sfida a Sesto sarà un altro bel banco di prova delle ambizioni del gruppo giallorosso.
C.D.B.

San Michele Cattolica Virtus-Lastrigiana: 2-2
SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS: Onori, Rocchini, Del Lungo, Dallai, Gentili, Vestrini, Rossi Lottini, Cocchi (51' Passa), Masetti (59' Bartolozzi), Frascadore (56' Caleca), Iacovitti (54' Giugni). A disp.: Dainelli, Marchi. All.: Gabriele Sarti.
LASTRIGIANA: Mocanu, Benvenuti, Salvagnini, Guastella, Mugnaini, Rossi, Pierattini, Caparrini (75' Piazza), Fallani, Ferrillo (68' Materassi), Angioli. A disp.: Dumitrean Gabriele, Dumitrean Stefano, Vanzi. All.: Fabrizio Bellini.
ARBITRO: Andrea Pancani di Firenze.
RETI: 12' e 33' rig. Fallani, 22' Frascadore, 84' Passa.
NOTE: ammoniti Benvenuti al 51', Salvagnini al 60', Mocanu al 71'. Corner 3-2. Recupero 1'+6'.


Commento di : pallonetoscano