Campionando.it

    Ultimo sforzo per la splendida stagione del Terranuova

Ultimo atto della stagione sportiva 2021-2022 per il Terranuova Traiana arrivato alla trentatreesima gara ufficiale tra campionato, coppa, playoff, spareggi regionali e interregionali. Biancorossi a 90 minuti dalla gloria eterna. Allultimo giro di giostra prima dello sciogliete le righe.


Domenica allo stadio comunale Mario Matteini di Terranuova Bracciolini (piazza generale Felice Coralli, calcio di inizio ore 16.30, cancelli aperti dalle 15) la truppa di mister Simone Calori avrà un appuntamento con la storia, per concretizzare quel sogno a lungo cullato chiamato Quarta Serie. Comunque vada è stato un successo. Sacconi e soci non avranno nulla da perdere.


La città si vestirà a festa, ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, lo stadio sarà gremito in ogni ordine di posto, la prevendita è andata a gonfie vele, la tribuna centrale è già sold-out da stamattina (venerdì) compreso una folta rappresentanza di tifosi ospiti. In città da giorni non si parla daltro, lattesa è febbrile, la tensione si taglia a fette. Mai nella sua storia il calcio terranuovese aveva vissuto una sì fatta cavalcata. Il club dei presidenti Mauro Vannelli e Luciano Morbidelli è alla ribalta nazionale anche in considerazione del fatto che il match di domenica, così come le altre 6 gare in programma che consegneranno il pass per il prossimo Campionato Nazionale Dilettanti di Serie D, saranno gli unici e gli ultimi ad andare in scena nel panorama calcistico italiano.


Dopo il 2-2 dellandata, in virtù del regolamento vigente stabilito dalla Lega Nazionale Dilettanti della Figc che assegna valore doppio ai gol segnati in trasferta, al Terranuova Traiana basterà anche lo 0-0, oppure l1-1 per essere promosso. La parità con più di 2 gol, quindi 3-3, 4-4, eccetera, promuoverà il Colorno. Il 2-2 al 90 invece farà proseguire la contesa ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore.


In riva al Ciuffenna dirigerà il match Daniele Cravotta di Città di Castello, che si avvarrà della collaborazione degli assistenti di linea Alessandro Gennuso di Caltanissetta e Giovanni Battista Citarda di Palermo. Segretario e referente atletico della sezione AIA perugina, Cravotta, classe 1995, fratello darte di Andrea che opera come assistente in CAN C, è arbitro dal 2015 e dopo soli 5 anni di attività sezionale e regionale, nella stagione 2019-2020 è riuscito a staccare il pass per lattività nazionale, venendo promosso alla Commissione Arbitri Interregionali, quella che una volta era definita Scambi Interregionali. Ad inizio maggio allo Iacovone di Taranto, di fronte ad oltre 4.000 spettatori ed in diretta tv regionale, ha diretto la finale playoff del Campionato di Eccellenza Puglia, valida per la promozione diretta in D, tra Barletta e Martina Franca finita 4-2 dts per i barlettani. Uno degli arbitri top a livello nazionale, in odore di promozione alla CAN D. Una garanzia assoluta almeno in partenza.


Nel Terranuova Traiana squalificato Alberto Pellegrini, indisponibile Lorenzo Betti, rientrerà Manuel Vestri dopo il turno di stop comminato dal Giudice Sportivo che gli ha fatto saltare lincontro in terra parmense. Tutti abili arruolati il resto della compagnia. Nel Colorno che partirà alla volta del Valdarno Superiore domani mattina (sabato), lunico indisponibile sarà Callegari alle prese con una fastidiosa pubalgia.


Ultima sconfitta stagionale per entrambe datata 20 marzo scorso. Per il Terranuova Traiana 1-0 interno con il Foiano alla diciottesima e quintultima della stagione regolare. Poi per i biancorossi 11 risultati utili consecutivi, fatti di 5 vittorie e 6 pareggi. Per il Colorno invece 2-0 in quel di Formigine alla ventiquattresima. Poi per i gialloverdi un filotto di 14 risultati, fatto di 5 vittorie ed un pari allultima di campionato, 4 vittorie e altrettanti pareggi nella post-season.


Valdarnesi che hanno chiuso la stagione regolare al secondo posto con 38 punti (22 in casa e 16 fuori, 21 allandata e 17 nel ritorno) in 22 partite, frutto di 10 vittorie (6 al Matteini e 4 in trasferta), 8 pareggi (4 e 4), 4 sconfitte (1 e 3), 19 gol fatti (10 e 9), 13 subiti (5 e 8, 12 al passivo per Scarpelli e uno per Pellegrini), ottavo attacco e migliore difesa del girone, la seconda assoluta tra le 37 partecipanti al campionato di Eccellenza Toscana, -6 in media inglese, -12 lunghezze dalla prima della classe, +3 sulla seconda, +5 sulla quarta, +6 sulla quinta. Poi nel playoff del girone hanno battuto, grazie ai gol di Alessandro Bega e Federico Dini, il Pontassieve 2-1 d.t.s. nella semifinale giocata in casa, avendo la meglio in finale sulla Fortis Juventus per 2-1 (Borghesi e Sacconi) sul neutro del Brilli Peri di Montevarchi. Quindi il primo posto nel triangolare regionale (gare di sola andata) riservato alle vincenti dei playoff dei 3 gironi dellEccellenza Toscana, grazie alla vittoria esterna per 2-0 (doppietta di Sacconi) sulla Cuoiopelli e lo 0-0 in riva al Ciuffenna con la Lastrigiana; Lastra sconfitta 2-1 nel frattempo in casa dalla Cuoio. Così facendo il club di piazza generale Felice Coralli è diventata di fatto la quarta squadra del massimo campionato dilettantistico a livello regionale, alle spalle delle vincenti dei tre gironi che si sono contese la promozione diretta in Serie D. Infine la fase nazionale con due turni di spareggio. Prima eliminando lAtletico Ascoli ai supplementari: 0-0 al Matteini e 1-0 a Castel di Lama grazie al gol vincente di Lorenzo Sestini al 103. Quindi la finale contro il Colorno la cui gara di andata è terminata 2-2 in terra emiliana con le reti Borghesi e Jacopo Cioce, alternate a quelle di Bandaogo e al rigore trasformato da Altinier.


Colorno alla dodicesima stagione in Eccellenza negli ultimi 13 anni: una sola parentesi in Promozione nel 2017-2018. Formazione poliglotta visto che annovera Milos Malivojevic (centrocampista, 29 anni) originario della Serbia, Boubacar Diaw (terzino destro, 23) del Mali, litalo argentino Gonzalo Martinez (seconda punta, 26) e tra i giocatori più rappresentativi quel Cristian Altinier (classe 83, attaccante) 39enne ex tra gli altri Mantova, Verona, Benevento, Padova, Ascoli, Cittadella e Portogruaro: 489 presenze tra B, C e D in 20 stagioni e 180 reti allattivo, che ha giocato in tutte le rappresentative nazionali italiane, dallUnder 16 allUnder 21. Indubbiamente il giocatore che ha dato maggior lustro al club gialloverde è stato Stefano Pioli, mister del Milan campione dItalia, che ha chiuso la carriera a 34 anni nel Colorno giocando con il fratello Leonardo nel Campionato di Eccellenza Emilia-Romagna 1998-1999 e vincendo la Coppa Italia dEccellenza Emilia-Romagna. Ultima apparizione nellallora Campionato Interregionale datata 1990-91, esattamente 31 anni fa.


Il Colorno ha chiuso il girone A dellEccellenza Emilia Romagna (3 i gironi oltre Appenino) al secondo posto con 59 punti in 28 giornate (24 nel girone di andata, 35 nel ritorno), a tre lunghezze dalla capolista Cittadella Vis Modena. I gialloverdi hanno totalizzato 36 punti in casa e 23 in trasferta, frutto di 18 vittorie (10 e 8), 5 pareggi (3 e 2) e 5 sconfitte (1 e 4), 59 gol fatti (32 in casa e 27 fuori, 28 nei primi tempi e 31 nei secondi) e 25 subiti (10 in casa e 15 fuori, 9 nei primi tempi e 16 nelle seconde frazioni). Di gran lunga il migliore attacco del raggruppamento e la seconda difesa del girone. Tra i top scorer 11 gol di Altinier, altrettanti di Malivojevic, 8 Bandaogo, 6 Martinez e 5 Ghirardi. Colornesi che hanno chiuso la stagione regolare con 6 risultati utili consecutivi, fatti di 5 vittorie ed un pareggio allultima di campionato. Eliminato negli ottavi di finale di Coppa Italia, il Colorno ha poi disputato un triangolare con gare di andata e ritorno con le seconde dei 3 gironi emiliano-romagnoli. Girone chiuso al primo posto a quota 8 punti, in condivisione con il Castenaso, con 2 vittorie (una interna e una esterna) e 2 pareggi (1 e 1), 6 gol fatti e 3 subiti. Quindi la vittoria 4-1 nello spareggio regionale con il Castenaso che ha permesso alla truppa di mister Mattia Bernardi (alla quinta stagione sulla panchina degli emiliani) di accedere agli spareggi interregionali. Infine, l1-1 esterno contro lEllera eliminato poi dopo il 3-1 in casa, quindi il 2-2 di domenica scorsa.


Per chi domenica pomeriggio non potrà essere presente al Matteini, radiocronaca diretta su Radio Emme in onda a partire dalle 16.20 sulle frequenze FM 96.8, 100.1, 100.4, in streaming sul sito webradioemme.itoppure sulla APP Radio Emme. A seguire interviste a caldo ai protagonisti.


Sarà una domenica torrida in tutti in sensi. Non adatta ai deboli di cuore.



Francesco Pianigiani


addetto stampaASDTerranuova Traiana


www.terrranuovatraiana.it


@asdterranuovatraiana


e-mail :info@terranuovatraiana.itfrancescopianigiani74@gmail.com