Campionando.it

Giovanissimi Regionali GIR.B - Giornata n. 11

A.c.d. Roselle-Invicta Sauro 1-1

RETI: Priore, Marcone
ROSELLE: Bacci, Offarelli, Morra, Priore, Maffuccini, Verni, Ferrante, Margio, Cinelli, Scarabelli, Postiferi. A disp.: Benocci, Clases, Chiavacci, Saloni, Benni, Visalli. All.: Leone.
INVICTASAURO: Kopshti, Toni, Tiberi, Galbiati, Marcone, Granci, Remati, Candido, La Mantia, Fusini, De Chiara. A disp.: Daviddi, Santi, Metrano, Leonini, Gargiulo, Esposito, Cesarini, Turco, Samperi. All.: Violi Shaba.
ARBITRO: Guarini di Grosseto.
RETI: Marcone, Priore.



Si conclude con un pari che accontenta di più gli ospiti ma che si può accogliere come equo per quanto visto in campo il bel derby - giocato in anticipo lo scorso sabato - fra Roselle e Invictasauro; i padroni di casa erano scesi in campo con l'obiettivo dei tre punti per ridare slancio alla loro classifica, per questo rientrano negli spogliatoi dopo il 75' con qualche rammarico, ma come detto l'uno a uno finale premia l'impegno profuso in campo dalle due squadre nel corso della contesa. Succede tutto nella ripresa, dopo l'esito a reti inviolate dei primi 35' di gioco, in cui è l'Invicta a farsi preferire, gestendo in prevalenza il gioco e aggredendo gli avversari in ogni zona del campo. Pochi però gli spunti degni di nota, i locali tengono bene il campo e restano così in corsa. Nella ripresa la pressione ospite sfocia nel gol del loro vantaggio, firmato da Marcone, abile nel farsi trovare reattivo e ben appostato sottomisura per ribadire una precedente conclusione di un compagno respinta dall'estremo difensore di casa. La reazione del Roselle è attesa e arriva puntuale, portando al gol del pari di bomber Priore, sugli sviluppi di un calcio piazzato. Un'altra punizione, poco dopo, porta il Roselle vicino al gol, ma il colpo di testa di Chiavacci viene respinto dalla traversa della porta ospite. In un finale aperto arrivano potenziali occasioni anche per gli ospiti, ma l'uno a uno resiste intatto fino al termine. Calciatoripiù: Marcone, Tiberi, Fusini (Invictasauro).
Oltrera-Portuale 2-1

RETI: Bonicoli, Tani, Del Mazza
OLTRERA: Bullari, Filippi, Mariani, Bonicoli, Gjoni, Landi, Socci, Carloni, Tani, Baldini, Trafeli. A disp.: Davini, Paladino, Folgheraiter, Campana, Gjyshi, Molinari, Pangallo. All.: Matteo Citi.
PORTUALE: Bacchiocchi, Bernini, Sinigaglia, Cominale, Del Mazza, Palese, Fastame, Giomi, Cosci, Truglio, Labella. A disp.: Casprini, Benedetti, Donati, Di Franco, Franzoni, Pacini. All.: Massimiliano Ferrari.
ARBITRO: Mehmeti di Pontedera.
RETI: Bonicoli, Tani, Del Mazza.



Seconda vittoria consecutiva, terzo risultato utile di fila per l'Oltrera che sale a quota 13 punti, portandosi adesso al settimo posto in solitaria. I rossoblù di mister Citi sono riusciti a imporsi di misura sul Portuale al termine di un match comunque piuttosto combattuto. Nei primi trentacinque minuti è l'equilibrio a fare da padrone in campo; nonostante anche qualche buon tentativo, non arrivano gol né da una parte né dall'altra. Il Portuale va vicinissimo al vantaggio con Truglio con una conclusione che si stampa sulla traversa, l'Oltrera risponde con un paio di buoni spunti ma senza riuscire a trovare quello vincente. Per registrare gol dobbiamo infatti attendere la seconda parte di gara. L'Oltrera riparte forte dopo l'intervallo, riesce subito a portare i primi pericoli per la porta ospite, riuscendo poi a passare in vantaggio. L'1-0 rossoblù nasce sugli sviluppi di un calcio d'angolo con il colpo di testa vincente in area di Bonicoli; poi ci pensa Tani a realizzare il 2-0 con una conclusione dalla distanza. Il Portuale non demorde, prova sempre a rifarsi sotto e riesce a dimezzare lo svantaggio nel finale sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Truglio: il pallone, toccato dalla barriera, si alza in area e viene raccolto da Del Mazza, che di piatto lo infila in rete per il 2-1. La partita è riaperta, ma è finito il tempo a disposizione per le due squadre: poco dopo il triplice fischio finale sancisce infatti la fine del match. Un match come detto combattuto, che premia alla fine con merito una compagine locale più pericolosa nell'arco dei settanta minuti di gioco. Calciatoripiù : nell'Oltrera una nota di merito ai due marcatori Bonicoli e Tani e poi a Molinari , il cui ingresso in campo ha cambiato la partita.
Follonica Gavorrano-Romaiano 1-2

RETI: Pierallini, Cimboli, Donnici
FOLLONICA GAV.: Cacciaguerra, Delle Donne, Masini, Zago, Vestri, Senesi, Ranieri, Haxhini, Mosca, Berti, Pierallini. A disp.: Biondi, Gabbiani, Dorelli, Giannini, Giovani, Gabrielli. All.: Sergio Mazzau.
ROMAIANO: Bega, Buggiani, D'Erasmo, Cerchiari, Bertocci, Cimboli, Paffi, Cepa, Donnici, Lucchesini, Avellino. A disp.: Ginepri, Giunti, Libini, Quirici, Confietto, Madera, Giannola, Abou El Quafa. All.: Jacopo Del Grande.
ARBITRO: Bartalini di Grosseto.
RETI: Pierallini, Cimboli, Donnici.



Un Follonica Gavorrano anche sfortunato è costretto a rimandare ancora l'appuntamento con la sua prima vittoria stagionale, sconfitto 1-2 in casa dal Romaiano e, visto anche l'andamento del match, punito severamente. I ragazzi di mister Mazzau avrebbero meritato qualcosa in più al cospetto di un Romaiano non brillantissimo ma che ha dovuto far fronte a diverse assenze in questo match, tra le quali quelle del bomber Battiloro, del capitano Venturini e di Del Buono. I ragazzi di mister Del Grande si sono dimostrati concreti in area avversaria, riuscendo a ribaltare l'iniziale svantaggio con due reti messe a segno nella ripresa, firmate da Cimboli e Donnici. La cronaca della partita racconta subito di un buon avvio del Follonica Gavorrano, propositivo in area avversaria e pericoloso in diverse occasioni. Si annotano diverse buoni spunti locali nei primi trentacinque minuti, diversi palloni messi in area ma non raccolti a dovere dagli avanti di casa. Il vantaggio locale viene realizzato da Pierallini, bravo a rifinire una buona azione corale. La reazione del Romaiano si registra soprattutto nei secondi trentacinque minuti: gli ospiti ripartono forte, riuscendo a pareggiare in avvio e poi a ribaltare il risultato nel finale di gara. L'1-1 viene realizzato da Cimboli, capitano in questa occasione, direttamente su calcio di punizione. Poi ci pensa Donnici a firmare il sorpasso ospite, superando il portiere in uscita in pallonetto. Esulta il Romaiano, protesta nell'occasione invece il Follonica Gavorrano per una presunta posizione di fuorigioco dell'attaccante ospite. I padroni di casa, già vicini al nuovo vantaggio nei minuti precedenti con Haxhini - conclusione di piatto dal limite dell'area sulla quale si supera il portiere Bega - e con Berti, rimane poi in dieci uomini, cercando comunque il pari fino alla fine. Nell'arrembaggio finale dei padroni di casa si segnala in particolare un tiro di Mosca ben parato ancora da Bega. Finisce così 2-1 a Follonica. Calciatoripiù : nel Follonica Gavorrano buone le prove di Haxhini e Delle Donne ; nel Romaiano spiccano Cimboli e Donnici per i gol e il portiere Bega .
Fornacette Casarosa-Calci 1-0

RETI: Dalla Valle
FORNACETTE C.: Casati, Leoncini, Botti, Dalla Valle, Tufanio, Mariancini, Cafaggi, Orsucci, Pozzobon, Baldanzi, Cocchi. A disp.: Ferretti, Palandri, Annese, Melai, Lenzini, Mauti, Casiero, Grotta. All.: Marco Londi.
CALCI: Gneri, Bargagna, Rofi, Giaconia, Petrignani, Guidotti, Masoni, Milanese, Bertolini, Bici, Lattanzi. A disp.: Bacchereti, Cristinelli, Armani, Federici, Pampaloni, Bardi, Baldassari. All.: Stefano Ammannati.
ARBITRO: Castrignanò di Pontedera.
RETE: Dalla Valle.



Una prestazione gagliarda contro il Calci, costretto alla prima sconfitta stagionale, riporta in vetta solitaria i ragazzi di mister Londi, costretti in dieci dal 20' del primo tempo. Finisce 1-0 per il Fornacette Casarosa la sfida d'alta quota del Masoni. Il primo tempo è privo di occasioni da gol, le due squadre si sono affrontate fin da subito a viso aperto e a regnare è stato l'equilibrio. Il Calci si è reso pericoloso con due colpi di testa su calcio d'angolo entrambi finiti fuori, il Fornacette con lanci in profondità ben gestiti dall'attenta retroguardia ospite. Gli equilibri cambiano al 20' quando Pozzobon, atterrato in area, reagisce in malo modo scalciando da terra un avversario e venendo così espulso. Il primo tempo termina sul punteggio di 0-0. Chi si aspettava nella ripresa un Calci in avanti sfruttando l'uomo in più è stato invece sorpreso dal Fornacette che si è saputo difendere senza affanni non rinunciando alle ripartenze. In una di queste al 45' Cafaggi conclude con un gran diagonale da fuori area, Gneri non trattiene, Baldanzi a botta sicura colpisce debolmente il pallone che lo stesso numero uno ospite ferma sulla riga. Ma è il campanello d'allarme per gli ospiti perché un minuto dopo una punizione dal limite viene calciata velocemente in porta da Dalla Valle cogliendo di sorpresa giocatori e portiere ospite. Al 64' viene ripristinata la parità numerica in campo perché per un fallo da dietro viene espulso il numero 3 del Calci Rofi. Nel finale doppia occasione locale per il raddoppio: Orsucci, a rimorchio sul cross di Lenzini, calcia a botta sicura centralmente e sulla respinta del portiere calcia debolmente. La partita termina così sul punteggio di 1-0: è una vittoria importante per il Fornacette, che ritrova così la vetta solitaria della classifica. Calciatoripiù: Cafaggi, Dalla Valle (Fornacette C.).
Grosseto-San Giuliano 2-1

RETI: Di Fraia, Totino, Paperini
GROSSETO: Borscia, Lenzi, Cenicola, Rotelli, Lenci, Terramoccia, Balocchi, Caridi, Di Fraia, Vongher, Alviti. A disp.: Malentacchi, Balcanuta, Castellano, Fuschi, Porfiri, Totino, Foglia, Mulinacci, Yzeirllari. All.: Domenico Terracciano.
SAN GIULIANO: Casini, Vannucchi, Bruno, Davini, Rexhepaj, Raugi, Del Torto, Gallerini, Barbadori, Raducu, Del Soldato. A disp.: Picchi, Miragliotta, Nuti, Sciolla, Dell'Antico, Paperini. All.: Fabrizio Nuti.
ARBITRO: Squillante di Grosseto.
RETI: Di Fraia, Totino, Paperini.



Dopo il pari col Limite e Capraia, il Grosseto torna al successo aggiudicandosi la sfida interna col San Giuliano: finisce 2-1 tra biancorossi e nerazzurri, una partita decisa tutta nel secondo tempo. Nei primi trentacinque minuti la sfida infatti risulta piuttosto bloccata, senza grossi spunti degni di nota da una parte e dall'altra. Il Grosseto va vicino al vantaggio su un cross teso in area di Rotelli sugli sviluppi del quale Alviti sul secondo palo arriva con un soffio di ritardo all'impatto col pallone. Il San Giuliano risponde su un calcio d'angolo battuto da Raducu: il pallone scavalca Borscia, Lenci salva sulla linea allontanando la sfera con un intervento decisivo. Nella ripresa il Grosseto riparte forte, subito propositivo e pericoloso in area avversaria. Il vantaggio biancorosso si concretizza praticamente subito dopo l'intervallo, al 38' Di Fraia recupera palla al limite dell'area e con un tiro sporco supera il portiere all'angolino per l'1-0. Il Grosseto prende in mano la partita, continua a spingere alla ricerca del gol del raddoppio e riesce a trovarlo con una conclusione dalla distanza del neoentrato Totino: la conclusione viene anche deviata da un avversario prima d'insaccarsi in rete per il 2-0. Il San Giuliano non demorde, prova a rifarsi sotto, ma fatica a creare lo spunto giusto per riaprire una partita che resta così sul doppio vantaggio locale fino a dieci minuti dal termine quando, su un cross dalla sinistra, il rientrante Paperini con una conclusione al volo supera Borscia, che tocca soltanto il pallone non riuscendo a respingerlo, per il 2-1. La partita è riaperta, ma è bravo il Grosseto a gestire palla nel finale di gara. I biancorossi si prendono i tre punti e agguantano il Calci al quarto posto in classifica a quota 21. Calciatoripiù: Di Fraia, Lenci, Terramoccia (Grosseto).
Audace Isola Elba-Prolivorno Sorgenti 1-0

RETI: Diversi
AUDACE ISOLA D'ELBA: Pozzetto, Gambini, Paoletti, Pistolesi, Miliani, De Angeli, Spina, Barbi, Marino, Diversi, Lucchesi. A disp.: Gamba, Bolano, Paolini, Montaruli, Soria, Notarelli, Baldino. All.: Goffredo Sani.
PRO LIVORNO SORG.: Cioni, Canelli, Santacroce, Pietrogiacomi, Cigna, Lana, Nanni, Escati, Lischi, Neri, Ceccarini. A disp.: Coltelli, Magnelli, Mazzantini, Zarroli, Pellegrini, Giari, Calloni, Mela. All.: Matteo Gai.
ARBITRO: Montagnani di Piombino.
RETE: Diversi.



Il sigillo di Diversi al quarto d'ora di gioco decide la sfida tra Audace Isola d'Elba e Pro Livorno Sorgenti, scontro diretto per la salvezza. Finisce 1-0 per i ragazzi di Sani che riescono così a rosicchiare punti preziosi sulle squadre che li precedono in classifica, portandosi a meno uno proprio dalla Pro Livorno Sorgenti e a meno tre da Roselle e Portuale. È stata nel complesso una partita piuttosto combattuta, non caratterizzata da moltissime occasioni da gol. L'Audace Isola d'Elba approccia bene al match, subito vivace e propositivo, oltre che protagonista di buone trame. La partita si sblocca come detto intorno al quarto d'ora con una conclusione di sinistro da fuori area di Diversi: il pallone s'infila al sette per l'1-0 locale. Disattenta in occasione del gol, la Pro Livorno Sorgenti prova subito a scuotersi ma fatica a creare grosse palle-gol in area avversaria. Anzi è ancora l'Audace Isola d'Elba ad andare vicina al raddoppio con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nel secondo tempo i padroni di casa continuano a far girare bene palla, gestendo bene il vantaggio al cospetto di una compagine ospite che prova a rifarsi sotto fino alla fine ma senza riuscire a trovare il pari. Termina dunque 1-0 a Portoferraio, l'Audace Isola d'Elba può festeggiare il suo primo successo stagionale. Calciatoripiù: Paoletti, Pistolesi (Audace Isola d'Elba).
Limite E Capraia-Academy Livorno 3-1

RETI: Scialabba, Asmodeo, Lelli, Caleo
LIMITE E CAPRAIA: Sarti, Franchi, Stellato, Virzi, Kamal, Scialabba, Cambi, Tenace, Asmodeo, Cecchi, Caffieri. A disp.: Mhilli, Matteoli, Metani, Poneti, Pratelli, Di Gregorio, Ulivi, Lelli, Scarnicci. All.: Francesco Safina.
ACADEMY LIVORNO: Sommani S., Menchini, Billi, Cecchi, Sommani L., Gelsi, Pistoia, De Fusco, Di Nasso, Cortopassi. A disp.: Palamidessi, Bernini, Caleo, Bartolini. All.: Simone Giuliani.
ARBITRO: Mohamed di Empoli.
RETI: Asmodeo, Scialabba, Caleo, Lelli rig.



Il Limite e Capraia sale al terzo posto battendo tra le mura amiche l'Academy Livorno. I padroni di casa partono forte e concludono svariate volte con Virzì, Caffieri e Cecchi, ma il pallone termina sempre a lato. Quello della squadra di Safina è di fatto un monologo, con altri tentativi di Virzì e Cecchi che non vanno a buon fine solo nei primi dieci minuti. Alla fine, al 14', sul corner di Caffieri svetta Kamal che colpisce il palo, la sfera carambola sui piedi di Asmodeo che dribbla due avversari e mette dentro: 1-0. La risposta degli ospiti è affidata a Billi, che dopo una bella azione personale impegna severamente l'attento Sarti; sul conseguente calcio d'angolo Gelsi mette di poco alto di testa. Non perdona invece al 22' il Limite e Capraia, con l'ennesimo corner di Caffieri che permette a Scialabba di incornare sotto l'incrocio il pallone del 2-0. Siamo al 28' e Cambi, più volte spintonato da Menchini, commette un fallo di reazione che l'arbitro gli perdona. Con gli animi decisamente caldi si passa alla ripresa, che riparte con i padroni di casa all'attacco e la solita serie di conclusioni pericolose da parte di Virzì, Cambi e Cecchi. Tra il 29' e il 32' i subentrati Pratelli e Di Gregorio hanno l'occasione per il terzo gol, ma la sprecano calciando fuori bersaglio. Ecco allora che, non appena l'arbitro annuncia cinque minuti di recupero, l'Academy Livorno si rimette in partita: lancio lungo di Di Nasso, svirgolata di Sarti che mette fuori gioco la propria difesa e permette a Caleo di insaccare facilmente. Un po' di fisiologica paura si fa largo nelle file del Limite e Capraia, che però ben presto allontana gli spettri conquistando con Pratelli un calcio di rigore che Lelli trasforma perfettamente per il definitivo 3-1.