Campionando.it

Giovanissimi Regionali GIR.C - Giornata n. 11

Lunigiana Pontremolese-Atletico Lucca 2-0

RETI: Venturini, Es Sabry
LUNIGIANA: Trombella, Bianchinotti, Grigolini, Olivieri, Venturini, Ebano, Boricean, Pietrafesa, Es Sabri, Tarantola, Memia. A disp.: Dellepiane, Casoni, Marchi, Leoncini, Bertolini, Nicoletta, Bertoncini, Castagnola, Ferrari. All.: Massimiliano Ebano.
ATLETICO LUCCA: Nigro, Sesso, Bianchi, Del Greco, Boulam, Mandoli, Clerici, Mancini, Topi, Igliori, Nassimbeni. A disp.: Panelli, Masotti, Franceschini, Brundu, Dal Canto, Bini. All.: Nicola Gennazzani.
ARBITRO: Baranga di Carrara.
RETI: Venturini, Es Sabri.



I sigilli nella ripresa di Venturini ed Es Sabri permettono alla Lunigiana Pontremolese di superare 2-0 l'Atletico Lucca e prendersi così tre punti fondamentali in chiave salvezza. Dopo aver fermato sul pari la capolista San Marco Avenza nel match dello scorso turno, la compagine di mister Ebano sfodera una buona prestazione interna contro l'Atletico Lucca. Il primo tempo risulta nel complesso piuttosto combattuto, senza particolari occasioni degne di nota, fatta eccezione per due spunti ospiti: dalla sinistra per due volte Mancini riesce a sfondare in area servendo un buon pallone dentro che però nessuno dei compagni riesce a mettere in rete. Poco altro poi da menzionare in una prima parte di gara chiusa senza gol. Nei secondi trentacinque minuti la Lunigiana riesce ad alzare i ritmi, ripartendo subito con buon piglio e riuscendo a passare in vantaggio intorno al quarto d'ora di gioco. Il gol dell'1-0 nasce sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Olivieri, il pallone servito in mezzo viene raccolto e toccato in rete da Venturini con una conclusione all'angolino. Il gol dà forza ai padroni di casa, ancora a segno dopo una manciata di minuti in ripartenza, complice anche un errore difensivo ospite: pallone filtrante di Memia per Es Sabri, che s'invola e mette in rete per lo 0-2. È un uno-due micidiale quello della Lunigiana, che nel giro di pochi minuti sblocca e di fatto archivia una partita poi ben controllata fino alla fine. L'Atletico Lucca infatti spinge alla ricerca del gol per riaprire l'incontro, ma senza trovare grossi spazi e occasioni particolarmente pericolose in area avversaria; anzi è ancora la Lunigiana ad andare vicina alla rete in ripartenza. Finisce così 2-0, per i ragazzi di mister Ebano arriva la seconda vittoria stagionale. Calciatoripiù: Memia (Lunigiana); Mancini (Atletico Lucca).
Pietrasanta-Olimpia Quarrata 4-0

RETI: Di Bianco, Puccinelli, Mosti, Beqiri
PIETRASANTA: Bardi, Pierotti, Puccinelli, Karafili, Cresci, Bacci, Beqiri, Di Bianco, Strati, Palagi, Lapucci Borza. A disp.: Pisani, Biagi, Mosti, Pardini, El Masrour, Macrì, Cianelli, Bertoni. All.: Ionut Albinoiu.
OLIMPIA: Monterastelli, Di Pasquale, Cerino, Federighi, Gori, Collini, Esposito, Di Ninni, Montagni, Bonacchi, Braccia. A disp.: Viceconte, Venturi, Labiri, Ciapini, Caione. All.: Alessandro Paesano.
ARBITRO: Reale di Viareggio.
RETI: 22' Di Bianco, 45' Puccinelli, 51' Mosti, 53' Beqiri.



Nella decima di campionato passa in scioltezza il Pietrasanta di mister Albinoiu, abile a non sottovalutare l'Olimpia ultima in classifica battendola con un perentorio 4-0. I ragazzi di mister Alessandro Paesano faticano ancora maledettamente a trovare la giusta quadra in campo e la spirale negativa di risultati sembra non aver fine. Servirebbe un episodio, una bella vittoria per risollevare il morale, ma iniziare dal Pietrasanta era quasi missione impossibile; di fatto, al triplice fischio il risultato parla chiaro. Dopo venti minuti di studio reciproco in cui i locali tengono il possesso palla e gli ospiti si compattano bene nella propria metà campo, al 22' Di Bianco sblocca la gara con un tap-in vincente ribadendo in fondo al sacco un tiro di Beqiri precedentemente respinto dalla difesa. Il goal rompe gli argini, dona fiducia ai padroni di casa e le azioni iniziano a fioccare copiose. Al 27' Karafili e Lapucci Borza sfiorano in rapida successione il raddoppio, mentre allo scoccare della mezz'ora l'Olimpia si fa vedere per la prima volta in avanti con una punizione di Di Ninni bloccata bene da Bardi. Archiviato il primo tempo sul meritato ma risicato punteggio di 1-0, il Pietrasanta approccia la ripresa con la voglia di chiudere il match, riuscendovici effettivamente in breve tempo. Dopo un tiro di Beqiri disinnescato da Monterastelli, al 45' un cross di Di Bianco seguito da un contro-cross di Cianelli finiscono per mandare fuori giri la difesa pistoiese, rea di perdersi sul secondo palo un liberissimo Puccinelli che da distanza ravvicinata incorna la rete del 2-0. Gli ospiti accusano il colpo, perdono un po' le misure e al 51' incassano il tris di Mosti, fortunato nel ritrovarsi il pallone tra i piedi dopo un rinvio errato del portiere. La rete del definitivo 4-0 arriva dopo centoventi secondi di lancette e porta il sigillo di Beqiri, che dopo un bello scambio fra Macrì e Di Bianco riceve il pallone in area e lo scaglia in fondo al sacco. L'ultima emozione di un match giocato molto bene dai padroni di casa la regala infine Cianelli, che da distanza siderale centra in pieno la traversa. Giunti alle porte di dicembre, per un Pietrasanta che continua il proprio soggiorno in alta classifica c'è un'Olimpia che deve obbligatoriamente cambiare marcia: ora più che mai i punti iniziano a pesare.
Ac Montignoso-Viareggio Calcio Mpsc 1-1

RETI: Galli, Nencini
MONTIGNOSO: Pasquini, Josanu, Cioffi, Posterli, Frediani, Viaggi, Velardi, Ballart, Lenci, Galli, Luzzoli. A disp.: Santucci, Chioni, Ria, Ancuta, Kadriu, Radicchi, Tani, Frroku. All.: Maurizio Antonucci.
VIAREGGIO: Giannecchini, Bertacca, Dalle Luche, Merlino, Montemagni, Lagalla, Barsella, Vignoli, Nencini, D'Agliano, Albiani. A disp.: Del Pistoia, Lippi, Bianchi, Pancetti, Casprini, Federigi, Capuano, Barsotti, Ramacciotti. All.: Andrea Bertacca.
ARBITRO: Fiaschi di Carrara.
RETI: Luzzoli, Nencini.



Secondo 1-1, secondo pareggio consecutivo per il Viareggio che impatta in questo turno nel match in casa col Montignoso. Finisce col segno X una bella partita, ben interpretata dalle due formazioni, intensa e col punteggio in bilico fino alla fine. I padroni di casa approcciano in maniera positiva alla gara, rendendosi subito propositivi e pericolosi in area avversaria. Il vantaggio della truppa di Antonucci si concretizza intorno a metà frazione: servito in profondità, Luzzoli punta un avversario, si sposta il pallone sulla sinistra e col sinistro supera Giannecchini per l'1-0. Il Viareggio prova a scuotersi e spinge in avanti alla ricerca del pari, ma è ancora il Montignoso ad andare a un passo dal gol in un paio di occasioni: tra queste si annotano il palo esterno colpito da Galli e una conclusione di Velardi uscita sopra la traversa. È soprattutto nei secondi trentacinque minuti che s'intensifica la spinta degli ospiti: il Viareggio cerca con insistenza il pari e riesce a trovarlo con Nencini: su un cross dalla destra, è bravo a inserirsi dalla sinistra e a mettere in rete da pochi passi un pallone che, servito in mezzo, non viene colpito né da due compagni di squadra né da due avversari. Il risultato si assesta sul punteggio di 1-1 poi fino al triplice fischio finale, nonostante vari tentativi da una parte e dall'altra di portare a casa il bottino pieno. E i padroni di casa sono anche sfortunati, colpendo un altro legno nel secondo tempo; è bravo anche il portiere del Viareggio in due circostanze a dire di no con due ottimi interventi. Calciatoripiù: Luzzoli, Velardi (Montignoso).
Academy Porcari-Margine Coperta 8-0

RETI: Piccolo, Franceschini, Corsi, Paganelli, Laschi, Pierantoni, Mehmeti, Pucci
ACADEMY PORCARI: Rumbo, Franceschini, Riva, Lucchesi, Lapiccirella, Corsi, Ferretti, Neri, Paganelli, Pierantoni, Piccolo. A disp.: Tonelli, Barbi, Berti, Ciliberti, Dal Porto, Elezi, Mehmeti, Laschi, Pucci. All.: Adamo Fiori.
MARGINE COPERTA: Betti, Bonari, Shuaipi, Modaro, Venturi, Brizzi, Vellei, Dal Canto, Niccolai, Pacini, El Khallouqi. A disp.: Pirrera, Cai Dal Pino, Nannini, Omoruyi W., Giampaoli, Omoruyi G., Gueye. All.: Fabrizio Boccaccini.
ARBITRO: Vanni di Lucca.
RETI: 2' Piccolo, 8' Corsi, 26' Franceschini, 31' Pierantoni, 52' Paganelli, 55' Pucci, 62' Laschi, 70' Mehmeti.



Con un roboante 8-0 l'Academy Porcari archivia con disarmante facilità la pratica Margine Coperta continuando così a veleggiare nei piani alti della classifica. Per i pistoiesi, ora, urge sicuramente un cambio di direzione perché i predecessori in graduatoria, Lunigiana su tutti, hanno dimostrato di non aspettare nessuno. Nel giro di sei minuti, dal 2' all'8', Piccolo prima e Corsi poi su angolo imprimono subito un certo tono alla gara facendo pendere in maniera netta e chiara l'ago della bilancia in favore dei lucchesi. Lucchesi che macinano un gioco bello, spumeggiante e concreto, portandosi sul 3-0 al 26' con Franceschini, bravo a infilare la sfera nell'angolino basso dopo un pregevole scambio con Paganelli. I ragazzi di mister Boccaccini non riescono a scrollarsi di dosso paura e torpore e così, sull'ennesima palla riconquistata dal Porcari, Paganelli imbecca in profondità Pierantoni che cala il poker. Chiuso il primo tempo sul 4-0, nella ripresa il Margine Coperta dimostra comunque di avere dentro di sé una buona dose d'orgoglio riversandosi fin da subito in avanti con quel coraggio rimasto nascosto per tutti e trentacinque i minuti di gioco precedenti. Nonostante gli attacchi, la porta di Rumbo rimane comunque inviolata. A gettare acqua sul fuoco e a spegnere gli spiriti di rivalsa avversari ci pensano al 52' Paganelli e al 55' il neo entrato Pucci, i quali rifilano un uno-due micidiale che spezza di fatto il ritmo della gara. Scavallata l'ora di gioco è un altro neo entrato, Laschi, a inanellare il settimo sigillo di giornata al termine di una bella discesa sulla fascia mentre proprio allo scadere, al 70', anche Mehmeti si unisce alla festa del goal siglando di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Ciliberti la rete che vale il definitivo 8-0.
Giovani Vianova-San Marco Avenza 0-6

RETI: Triscornia, Rossi, Dittamo, Conti, Ennasiri, Fiorucci
VIA NOVA: Montella, Donati, Santoli, Damiani, Vullo, Tavella, Corraro, Mattia, Sturba, Ortale, Alleanza. A disp.: Moncini, Santelli, Dordoni, Salvadori, Della Ratta, Gagliardi, Campanella, Guerriero. All.: Mario Serino.
SAN MARCO AVENZA: Maccariello, Dittamo, Gatti, Triscornia, Neri, Ribolini, Rossi, Puvia, Conti M., Andreini, Di Iorio. A disp.: Pisanelli, Fiorucci, D'Alessandro, Prati, Conti L., Ennassiri, Oliva, Bertani. All.: Saverio Beghé.
ARBITRO: Burchi di Pistoia.
RETI: 5' Triscornia, 17' Rossi, 18' Dittamo, 34' Conti M., 51' Ennassiri, 63' Fiorucci.



Non fa prigionieri la San Marco Avenza che, a contrario del Capostrada Belvedere, non sbaglia l'incontro surclassando con un netto 0-6 la Giovani Via Nova per accaparrarsi il primo posto in solitaria. La classifica di fatto agli antipodi regala alla cronaca una partita sostanzialmente a senso unico, con la truppa pievarina in costante apnea fin dai primi minuti e virtualmente sconfitta già al termine del primo tempo. I ragazzi di mister Saverio Beghé entrano nel match con la testa giusta e si portano in vantaggio già al 5' con Triscornia, il più lesto di tutti a risolvere una mischia in area di rigore avversaria con la zampata dello 0-1. Il raddoppio di Rossi su un errore difensivo e il tris di Dittamo con un gran tiro da fuori area arrivano in rapidissima sequenza, a distanza di sessanta secondi l'uno dall'altro. A chiudere in bellezza un primo parziale affrontato in maniera egregia ci pensa poi al 34' Conti M., abile ad approfittare al meglio di un errore marchiano del portiere. Col risultato ormai in cassaforte, nella ripresa la San Marco Avenza abbassa drasticamente l'intensità dei propri attacchi dando modo alla compagine di mister Serino di respirare. Non troppo, però, perché al 51' e al 63' Ennassiri e Fiorucci rimpinguano comunque il punteggio con altre due marcature da fuori area una più bella dell'altra. Non era questa la partita per provare a risalire la classifica per il Via Nova, mentre era proprio questa la partita per provare a salire in vetta per la San Marco Avenza: alle porte di dicembre, l'avvicendamento in capo al girone è missione compiuta.
Forte Dei Marmi 2015-Capostrada Belvedere 2-1

RETI: Furia, El Fallah, Di Santo
FORTE DEI MARMI: Costucci, Cimoli, Launari, Costa, Sgadò, Dokia, Ceccarelli, Colla, Del Prete, Di Emidio, El Fallah. A disp.: Taricco, Bellè, Danuvola, Furia, Privitera, Sarr. All.: Stefano Galleri.
CAPOSTRADA BELV.: Filoni, Tasselli, Armenio, Legisi, Boccia, Garofalo, Palladino, Arra, Bartoletti, Di Santo, Giorgetti. A disp.: Decaro, Chirullo, Meoni, Verniani, Baldacchini, Manganiello, Driza. All.: Claudio Mazzone.
ARBITRO: Bertolacci di Lucca.
RETI: El Fallah, Di Santo, Furia.



Frenata in vetta: il Capostrada cade a Forte dei Marmi, incassa la seconda sconfitta stagionale e perde nuovamente la testa della classifica dopo aver riacciuffato il San Marco Avenza nello scorso turno. Finisce 2-1 a Forte dei Marmi, una partita nel complesso combattuta, decisa nel finale a favore dei padroni di casa dal sigillo di Furia. Il match inizia nel segno dell'equilibrio, il Capostrada si fa preferire a livello di gioco ma non riesce a essere incisivo in attacco. Nel corso dei primi trentacinque minuti si annota infatti perlopiù un tentativo sugli sviluppi di un calcio da fermo battuto da Boccia: il pallone servito in area non viene toccato in rete da nessuno dei compagni. Sul fronte opposto è bravo Filoni in un'occasione a salvare la porta arancioblù con una tempestiva uscita, ripetendosi poi sul tiro ravvicinato di Ceccarelli, ma si annota soprattutto la rete del vantaggio locale. Il Forte dei Marmi riesce infatti a sbloccare la partita intorno al quarto d'ora di gioco, sugli sviluppi di un fallo laterale sbagliato dagli ospiti: El Fallah prende palla, salta un avversario e una volta arrivato in area, da posizione un po' defilata, conclude in porta per l'1-0. Nella ripresa riparte subito forte il Capostrada, indubbiamente più propositivo e più pericoloso in area avversaria rispetto ai primi trentacinque minuti. Si annota subito un'occasione ghiottissima per Palladino, che tenta il pallonetto a tu per tu col portiere, bravo a opporsi. I ragazzi di mister Mazzone spingono alla ricerca del pari e riescono poi a trovarlo su calcio di punizione: Di Santo disegna una traiettoria pregevole, il pallone finisce in rete per l'1-1. Riacciuffato il risultato, il match si complica nuovamente subito per il Capostrada che dopo pochi minuti rimane in dieci per l'espulsione dalle motivazioni oscure di Palladino. La partita resta accesa e vibrante fino alla fine, e proprio nel finale svolta nuovamente. Il Forte dei Marmi riesce infatti a tornare in vantaggio: sul cross al centro di Del Prete, Furia trova la zampata vincente in area per il 2-1. Il Capostrada non demorde ed è anche sfortunato nei minuti finali, quando colpisce due legni nel giro di poco: un calcio di punizione di Boccia viene infatti deviato dal portiere sulla traversa, mentre a un minuto dal triplice fischio Arra centra il palo. Finisce così 2-1, un Forte dei Marmi determinato, attento e concreto riesce a far suoi i tre punti avvicinandosi al gruppetto di centro classifica. Calciatoripiù: El Fallah, Costa (Forte dei Marmi); Legisi, Di Santo (Capostrada Belv.).