• Serie A-
  • 18/10/2020 15.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Fiorentina
  • 0 - 1 18/10/2020 15.00.00
  • Verona
    72' Bragonzi rig.

Commento


RETI: 72° rig. Bragonzi
FIORENTINA FEMMINILE: Ohrstrom,Cordia (61’ Catena), Tortelli, Adami (86’ Arnth), Zanoli, Middag (53’ Bonetti), Breitner, Neto, Thogersen, Sabatino, Vigilucci. A disp.: Forcinella, Ripamonti, Monnecchi, Fusini, Clelland, Lorieri. All.: Antonio Cincotta.VERONA: Durante, Meneghini, Ambrosi, Mella, Ledri, Solow, Santi, Sardu, Jelencic, Bragonzi, Nichele (63’ Susanna). A disp.: Perin, Papaleo, Colombo, Oliva, Marchiori, Motta, Vicenzi, De Pellegrini. All.: Matteo Pachera.ARBITRO: Marco Monaldi di Macerata, coad. da Donato di Milano e Renzullo di Torre del Greco.RETE: 72’ rig. Bragonzi.NOTE: ammonite 21’ Ledri, 47’ Mella, 57’ Meneghini, 77’ Pachera (all.), 89’ Sabatino. Espulsa 71’ Vigilucci. Recupero: 2′+ 5’.

Crisi nera sotto il profilo dei risultati per la Fiorentina Femminile, che incappa nella terza sconfitta consecutiva in campionato, dopo Sassuolo e Juventus stavolta è l'Hellas Verona a battere la compagine gigliata grazie al rigore trasformato dalla Bragonzi nella seconda metà della ripresa. Analizzando la gara le venete hanno conquistato l'intera posta in palio senza mai tirare in porta, di contro la Fiorentina ha creato moltissime occasioni da rete ma si é trovata di fronte la ex Durante in stato di grazia che con interventi strepitosi ha salvato porta e risultato. Al fischio iniziale la gara stenta a decollare, le due formazioni provano ad imporre il proprio gioco ma finiscono per annullarsi vicendevolmente. Al 10' primo spunto per la cronaca quando le ospiti si mettono in mostra con un cross dalla destra della Ledri sul quale si avventa la Bragonzi il cui colpo di testa non trova lo specchio della porta. Al 20' replicano le gigliate, Zanoli si invola verso l'area avversaria, fermata fallosamente dalla Ledri che guadagna il primo giallo dell'incontro. Sul pallone si porta la Adami che dal vertice sinistro dell'area costringe la Durante ad una difficile deviazione in corner. Dalla bandierina pennellata della Breitner e colpo di testa indisturbato della Zanoli che mette la sfera sopra la traversa. Le ragazze di Mister Cincotta prendono sia coraggio che metri importanti sul campo. Al 28' Vigilucci taglia in profondità per la Zanoli la quale giunta sul fondo mette al centro per la Middag il cui tocco con la coscia viene ribattuto da un difensore, la sfera giunge poi sui piedi della Vigilucci che spara a botta sicura trovandosi di fronte una Durante strepitosa nella respinta. Passano quattro minuti e l'estremo difensore ospite si mette ancora in evidenza respingendo con i piedi un velenoso mancino della Thogersen al termine di una veloce ripartenza sull'asse Breitner-Neto. La pressione delle gigliate è costante, al 35' la Zanoli serve in area la Sabatino la quale, dopo essersi liberata dell'avversaria con un tocco di esterno, calcia di precisione sul primo palo trovando la Durante abile prima a respingere la sfera e poi a farla propria con un balzo felino. Al 35' proteste viola per un presunto fallo di mano della Meneghini in area sulla rimessa laterale della Cordia ma il direttore di gara, ben piazzato, si avvede che il tocco è stato fatto con il petto e lascia giustamente proseguire. La prima frazione si chiude con la Durante ancora sugli scudi bravissima in rapida sequenza a fermare due conclusioni consecutive della Neto. Le due compagini vanno quindi al riposo sul risultato di 0-0, un punteggio sicuramente stretto per le padrone di casa che hanno creato quattro nitide occasioni da rete. Nella ripresa i due tecnici confermano le loro scelte iniziali con la Fiorentina che permane nella metà campo avversaria ma trovando più difficoltà ad imbastire azioni pericolose. Al 53' primo cambio in casa viola: fuori la Middag dentro la Bonetti, riproposta in campo dopo due partite di assenza. Un minuto dopo fuga della Thogersen sulla destra e palla in area per la Sabatino il cui tiro viene respinto, sfera che giunge poi sui piedi della Cordia la quale non ha miglior sorte della propria compagna. Al 61' per la Fiorentina entra la Catena al posto della Cordia, due minuti dopo per il Verona fuori la Michele dentro la Susanna. Le ragazze di Mister Cincotta tengono in mano le redini dell'incontro ma non riescono più ad arrivare ad impensierire Durante e compagne anzi, quando meno te lo aspetti, sono proprio le scaligere a piazzare il colpo vincente. al 63' la Bragonzi lanciata in profondità entra in area dove, stretta fra la Adami e la Vigilucci, subisce fallo da quest'ultima che la mette a terra. Per il direttore di gara nessun dubbio, calcio di rigore ed espulsione per la numero undici viola. Sul dischetto si porta la stessa Bragonzi che realizza spiazzando la Ohrstrom. Sotto di una rete e con un uomo in meno la Fiorentina prova a reagire un minuto più tardi: assist della Zanoli e tiro dal limite della Bonetti che sfiora la traversa. Con il passare del tempo le padrone di casa trovano sempre più difficoltà a superare la difesa avversaria e, con la stanchezza che si fa sentire, lasciano più spazi alle ripartenze del Verona che in pieno recupero ha l'opportunità per chiudere definitivamente il match ma prima la Bragonzi e poi la Susanna peccano di precisione lasciando il risultato sullo 0-1. Cala il sipario al Bozzi, terzo ko consecutivo delle viola che dopo sei giornate hanno già meno nove e meno sette punti da Juventus e Sassuolo; buono invece il periodo per le gialloblù che bissano a Firenze il successo ottenuto lo scorso turno con la Pink Bari.