• Primavera 3D
  • 17/04/2021 15.00.00
  • Crea pdf Crea pdf
  • Lucchese
    Autorete
  • 1 - 1 17/04/2021 15.00.00
  • Arezzo
    Marras

Commento


RETI: Autorete, Marras
LUCCHESE:Mazzota, Cantone, Pardini, Mati, Olivieri, Bianchi (60’ Lattuga), Durante (70’ Fruzzetti), Pieretti, Calvigioni, Marinai (85’ Giuffrida), Yener. A disp.: Pirola, Velani, Di Meo, Tricarico, Lazzari, Fambrini, La Bozzetta. All.: Carruezzo, AREZZO: Gagliardi, Bux, Ferraro, Verdelli, Martelli, Bordonaro, Schiena (70’ Steccato), Cristaldi (85’ Baldoni), Zuppel, Tordella, Marras N. A disp.: Ermini, Mussi, Desantis, Canapini, Dema, Calabrò, Mascia, Menichini, Pittaccio. All.: Sussi.ARBITRO: Labruna di Pontedera, coad. da Macca e Gemma di Pisa. RETI: 60’ rig. Marras N., 65’ autorete pro Lucchese.

Confermandosi avversario ostico per chiunque quando è in giornata, la Lucchese si mette sulla strada della lanciatissima capolista e ne rallenta l'incedere almeno per un turno: l'Arezzo, dopo aver blindato a doppia mandata il suo primato nell'ultimo turno del girone di andata battendo il Livorno, deve accontentarsi di un pari contro i rossoneri che strappano un pareggio che rinvigorisce il morale dei ragazzi di Carruezzo. Al Comunale di Saltocchio va in scena una gara maschia e combattuta, in cui la Lucchese interpreta con determinazione il copione di una contesa in cui l'Arezzo mette da parte la tecnica di cui dispone cercando di essere pratico ed efficace. Nel primo tempo i padroni di casa mettono paura alla capolista, sfiorando il pari con Marinai prima e Yener poi, che si vede non convalidare la sua rete dal direttore di gara per fuorigioco, fra le proteste dei rossoneri. L'Arezzo soffre e rischia nel primo tempo, poi rientra in campo nella ripresa con un piglio più propositivo e crea la prima palla-gol della sua gara attorno al 55', ma Schiena non riesce a incidere come voluto. Trascinata dai movimenti di Zuppel, la formazione ospite cresce e al 60' passa: Niccolò Marras va giù in area a contatto con romano e induce l'arbitro ad assegnare un calcio di rigore che lo stesso bomber ospite trasforma senza esitazioni, 0-1. La Lucchese, protagonista fin qui di una gara di grande temperamento, non ci sta e spinge a caccia del pari, che arriva meritato anche se fortunoso dopo pochissimo, al 65': Yener affonda palla al piede nel cuore della difesa amaranto, poi serve al centro un compagno che viene anticipato al momento del tap-in da un difensore ospite che, nel tentativo di evitare il gol, infila involontariamente il pallone nella propria porta. Dopo il pari quello che attende i pochi spettatori ammessi ad assistere alla gara è un finale vibrante, in cui entrambe le squadre si sfidano a viso aperto a caccia dei tre punti. Nonostante i tentativi del solito Yener da una parte e di Steccato dall'altra il risultato non cambia più fino al triplice fischio.
Calciatoripiù: Yener (Lucchese); Zuppel (Arezzo).