Campionando.it

    ALLIEVI REGIONALI ELITE CATTOLICA VIRTUS - LASTRIGIANA 2 - 1

Dopo due pareggi consecutivi, arriva la prima vittoria del girone di ritorno per la capolista Cattolica Virtus che passa in tre minuti dallo spavento alla gioia, conservando il vantaggio nonostante un brivido finale. Sta diventando sempre più avvincente questo girone d’élite Allievi, per merito di tutte le compagini: ad eccezione dell’Olimpia (che comunque sta onorando splendidamente il campionato difficilissimo al quale è stata chiamata a partecipare), tutte le squadre possono togliere punti alle big. E se la Cattolica (che era andata sotto anche proprio contro l’Olimpia) ha raccolto tre dei quattro pareggi stagionali contro squadre che occupano le ultime sei posizioni di classifica, allora forse si comprende quanto delicata sia stata la sfida contro l’organizzatissima compagine di Bartalucci. Pur avendo il secondo peggior attacco del girone, i biancorossi vantano una straordinaria organizzazione. E la terza miglior difesa del girone.
Moduli. Bartalucci schiera i suoi con un 4-3-1-2: Cossari agisce tre-quartista alle spalle di Bandinelli e Fallani. La difesa capitanata da Pratesi e Borgioli centralmente è completata da Belli e da Bussolini (arretrato terzino sinistro); in mediana il terzetto è composto da Bianchi, Taddei e Cioni. Gozzi risponde con Mazzei tra le linee a ispirare la coppia Di Raffaele-Carcani T.; Pietro Carcani torna nella linea difensiva, insieme a Proietto, Marconi e Previtera, mentre a centrocampo i titolari sono Giannini, Bettoni e Di Blasio.
Tutta garra. Il primo tempo è poco emozionante. Ma risulta tiratissimo. Le squadre mostrano gli artigli: tanto la Cattolica, assetata di tre punti, quanto gli ospiti, a caccia dell’impresa. La Cattolica non riesce a prendere il predominio a metà campo né a sfondare nell’area avversaria, così Giannini resta completamente inoperoso. La Lastrigiana non solo difende benissimo, ma anche dialoga e si distende con efficacia, senza però che il proprio tandem di attacco riceva palloni appetitosi dalle parti di Carnevali. Passano i primi minuti 26 senza occasioni da rete.
Magia. E poi ci pensa Bussolini: sugli sviluppi di una rimessa laterale il terzino (già a segno contro il Montevarchi e contro l’Olimpia) riceve, si destreggia in mezzo a due avversari e guadagna mezzo metro per coordinarsi e scoccare, spostato sulla sinistra, un diagonale imparabile per Carnevali. La Cattolica reagisce rabbiosamente: al 28’ un cross di Pietro Carcani trova sul secondo palo Giannini, il quale però conclude debolmente e un difensore riesce a salvare. I giallorossi ci provano anche con Di Raffaele su un corner di Pietro Carcani e poi prima dell’intervallo Di Raffaele serve Mazzei che si smarca bene in area e libera di prima Tommaso Carcani, la cui girata da buona posizione finisce sopra la traversa. Il primo tempo si chiude con i ragazzi di Bartalucci sorprendentemente in vantaggio.
Frenesia e pazienza. Raddrizzare partite così non è facile. Lo sa Gozzi che attinge subito dalla panchina inserendo Rosi e Masi, spostando in avanti Pietro Carcani. Servono pazienza e perseveranza, oltre a speranza per non scoraggiarsi contro una Lastrigiana che continua a difendersi egregiamente e che prova sempre a ripartire in contropiede. Pietro Carcani da fuori calcia sul fondo, poi una punizione di Pietro Carcani da sinistra è leggermente lunga per lo stacco di Bettoni. Al 54’ Pietro Carcani da sinistra serve Mazzei che al centro dell’area stacca di testa ma non angola a sufficienza e Giannini blocca sicuro. Al 67’ ecco l’azione che cambia la partita: scatto di Tommaso Carcani che su un lancio in verticale si porta dietro due difensori e induce all’uscita Giannini. L’attaccante di casa è chiuso nella morsa dei tre avversari e va giù: è calcio di rigore. Dagli undici metri batte Pietro Carcani, Giannini intuisce la direzione giusta e sfiora perfino, ma la sfera finisce in rete accanto al palo.
Sorpasso. La fiducia iniettata dal pareggio entra subito in circolo ai giallorossi. Che trovano tre minuti più tardi anche il vantaggio: Pietro Carcani affonda sulla sinistra e serve Previtera, questi trova al centro Mazzei che conclude a botta sicura, ma Giampaia salva sulla linea; arriva anche Lorenzo Cavaciocchi che è rapido nel coordinarsi e calciare potente scovando il varco per gonfiare la rete. Ma non è finita: il cuore biancorosso pulsa ancora. Prima al 76’ una punizione di Cossari viene raccolta da Pratesi che manda sopra la traversa. Poi al 79’ si vedono i giallorossi grazie al neo entrato Gangemi che prima si vede parare il destro da Giannini in una ripartenza. Infine, nel quarto minuto di recupero l’ultima clamorosa occasione. Spinelli fischia una punizione a due in area perché Carnevali avrebbe trattenuto troppo a lungo in mano la sfera prima di rinviare: barriera affollatissima e destro di Cossari che va a cercare proprio il palo coperto dalla barriera, senza successo. Finisce 2-1 e la Cattolica tira un sospiro di sollievo. Esce a mani vuote, ma consapevole di avere molto da dire nella corsa salvezza la Lastrigiana.
Giudizi. Nella Cattolica è da apprezzare il cambio di passo della ripresa. Il solito Marconi impedisce le ripartenze degli avversari, bene anche Proietto, i due terzini Previtera e Carcani Pietro diventano protagonisti nella ripresa. Efficace il consueto schermo di Bettoni davanti alla difesa, Mazzei nonostante il terreno pesante e la stretta sorveglianza avversaria prova sempre a inventare, non ha grandi occasioni Tommaso Carcani ma guida i compagni alla ricerca del pareggio; nella ripresa è determinante l’ingresso di Cavaciocchi, autore di un gol fondamentale, ma capace anche di aggiungere il suo prezioso apporto in mediana. Nella Lastrigiana tutti protagonisti di una grande prova: incolpevole sulle reti, Giannini dà sicurezza a tutto il reparto; Pratesi domina sulle palle alte ed è insuperabile anche nell’uno contro uno, formando con Borgioli una coppia molto affiatata. Belli non si lascia mai superare, Bussolini si adatta egregiamente come terzino e trova la sua ennesima rete. Davanti alla difesa è utilissimo Bianchi, ben spalleggiato da Taddei e Cioni; Cossari è prezioso con e senza palla, Fallani e Bandinelli non trovano il gol, ma lavorano tantissimo per la squadra.

San Michele Cattolica Virtus-Lastrigiana: 2-1
SAN MICHELE CATTOLICA VIRTUS: Carnevali, Previtera, Carcani Pietro, Bettoni, Marconi, Proietto, Di Raffaele (41’ Masi), Giannini (41’ Rosi), Carcani Tommaso (82’ Duranti), Mazzei (75’ Gangemi), Di Blasio (59’ Cavaciocchi). A disp.: Carcani Niccolò, Vannini, Rossi Lottini. All.: Francesco Gozzi.
LASTRIGIANA: Giannini, Belli, Bussolini, Bianchi, Borgioli, Pratesi, Taddei, Cioni (53’ Giampaia), Fallani, Cossari, Bandinelli. A disp.: Mocanu, Alderotti, Bindi, Frizzi. All.: Rossano Bartalucci.
ARBITRO: Riccardo Spinelli di Pistoia.
RETI: 26’ Bussolini, 67’ rig. Carcani Pietro, 70’ Cavaciocchi.
NOTE: ammoniti Bettoni al 49’, Pratesi al 51’, Masi al 54’, Cossari al 62’. Corner 6-1. Recupero 1’+5’.