• CAMPIONATO ALLIEVI B REGIONALI MERITO
  • 09/02/2019 16:00:00
  • Crea pdf Crea pdf
  • NAVACCHIO ZAMBRA
    Pistolesi
    Mucci
    Fenzi
  • 3 - 2 09/02/2019 16:00:00
  • CAPEZZANO PIANORE
    Ratti
    Nicoletti

Commento


NAVACCHIO ZAMBRA: Liuzzo, Boschi, Masini, Gori, Montagnani, Patalani, Pagni, Amaro Da Silva, Fenzi, Ruffi. A disp.: Cervelli, Mereanu, Franceschi, De Giorgi, Mucci, Pistolesi, Venturi. All.: Nuti Fabrizio
CAPEZZANO PIANORE: Manattini, Ricci, Cerri, Simi, Leone F., Da Mommio, Billetta, Longobardi, Filippeddu, Carfora, Dell Amico. A disp.: Leone G., Trentacosti, Nicoletti, Ratti, Mustone, . All.: Baldini Fabrizio
ARBITRO: Dell'agnello Francesco di Pontedera
RETI: Pistolesi, Ratti, Mucci, Nicoletti, Fenzi


Lo Zambra rende al Capezzano la sconfitta subita all'andata, sebbene la propria gara non sia stata delle migliori. Il Capezzano si presenta con qualche assenza in avanti e, ciononostante, tiene in panchina due perni come Nicoletti e Ratti, mettendo così in campo tanti difensori. Il risultato è che i bianchi Lucchesi varcano raramente la metà campo ma rendono la vita difficilissima al gioco offensivo dello Zambra, complice una giornata no di tutti gli avanti di casa. Quindi si assiste, per gran parte del primo tempo, ad una gara scialba e priva di chiare occasioni. Non potendo bucare il muro difensivo in modo manovrato, lo Zambra si affida alla circolazione ed al tiro da fuori. Il primo a provarci è Ruffi, il cui tiro a giro è respinto con fatica da Manattini, e fa da preludio allo splendido sinistro di Fenzi che, a secondi dalla fine, infila un incolpevole Manattini nell'incrocio dei pali alla sua destra. Il secondo tempo inizia con Nicoletti e Ratti finalmente in campo, ma la musica non cambia, anzi. Prima solo il palo salva Manattini su un velenoso drop di Fenzi ma, subito dopo, deve capitolare. Su calcio d'angolo, una respinta corta della difesa del Capezzano manda la palla sul sinistro di Mucci, da poco entrato, la cui fiammata di sinistro è imparabile. Poi, una verticalizzazione dello stesso Mucci trova Pistolesi in verticale; la magistrale finta su piede perno lascia lì il terzino ed il tiro incrociato va sul palo e poi rotola in rete. Gran bel gol. A venti minuti dalla fine, tre a zero e partita chiusa? Manco per idea. Lo Zambra incomincia a prendere alla leggera gli avversari, che sfruttano due palle perse a metà campo dagli azzurri di casa e trovano due bei gol proprio con Nicoletti e Ratti. Il tempo rimasto però è troppo poco per poter pensare al pareggio, sebbene nel finale una certa confusione tra le file dello Zambra renda il Capezzano molto aggressivo.
In sostanza tre punti d'oro per lo Zambra che insegue in classifica proprio i Lucchesi. In questo scorcio di campionato le due matricole si sono dimostrate entrambe squadre valide e meritano una comoda salvezza grazie alla qualità del proprio gioco. Oggi, però, bocciate entrambe proprio a livello di gioco. Vero, il campo era ridotto male, ma ci si aspettava molto di più da entrambe.

I migliori:
Per il Capezzano super Ratti. Nei 40 minuti giocati ha fatto vedere tutta la sua qualità. Va sempre via alla difesa di velocità, di tecnica o d'astuzia, risultando IL pericolo costante per gli azzurri di casa. Perché non metterlo dall'inizio?

Per lo Zambra un'altra ottima gara di Fenzi. L'ex Pontedera, oggi da centrocampista, segna ancora e coglie un palo, ed è l'unico che cerca di cucire il gioco per lo Zambra.

Arbitraggio ininfluente in una partita correttissima. Ma il direttore di gara non ci è piaciuto. Perde di mano la gara, fattasi calda negli ultimi minuti, non sanzionando alcuni episodi sopra le righe. Ma soprattutto per l'assurda ammonizione comminata a Pagni, a partita finita, reo di aver messo un piede nel campo senza autorizzazione.

Commento di Calcio Pisano, il blog di pallone Rossocrociato

Commento di : Calcio Pisano